14Ottobre2019

 

Sei qui: Home Cronaca Pienone a Marconia per le feste patronali
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Pienone a Marconia per le feste patronali

Più forte delle avverse condizioni meteo è stata la voglia di partecipazione. Ed alla fine anche il tempo si è piegato alla clemenza favorendo così il crescendo di presenze alle feste patronali della Madonna delle Grazie di Marconia, organizzate dal giovane ed attivissimo Comitato laico a fianco dei Padri Maristi in una perfetta intesa che ha saputo affiancare le fasi religiose e quelle civili delle festività svoltesi nello scorso week end.   
Il principale momento di culto è corrisposto con la processione della Vergine per le vie dell’abitato, nella giornata di domenica. Il giorno precedente, invece, la statua della Madonna ha sfilato sul Carro nel corteo storico accompagnato da sbandieratori del Gruppo Storico Marino Marzano, cavalli in gran numero e dalla banda di Marconia.    
Per quanto riguarda le attività equestri ha giovato la collaborazione con Equisport, che ha curato tutti gli aspetti relativi al settore e con il suo contributo ha garantito di poter recuperare la tradizione storica legata al territorio ed a radici che affondano nella civiltà contadina.
Ma a piacere è stata l’intera festa, culminata nel programma di domenica scorsa quando, dopo la partecipata processione della Madonna, sul palco di piazza Elettra si è presentata Arisa. La cantante di origini lucane ha avuto la capacità di muovere la massa portando a Marconia tantissima gente per assistere alla sua performance gratuita. In questo senso il Comitato Madonna della Grazie ha avuto il merito di azzeccare la scelta, puntando su una cantante giovane e di fresco successo, così com’era accaduto il mese precedente a Pisticci, alle feste di San Rocco, con la scelta dei Modà, che pure suscitò un incredibile partecipazione. Molto apprezzato, a Marconia, anche lo spettacolo dei fuochi  con sottofondo musicale, che ha destato curiosità e gradimento. Validissime, dunque, le scelte del giovane Comitato Feste di Marconia che si è mosso con entusiasmo, passione e dedizione riuscendo a superare tutte le criticità legate all’organizzazione di una festa così complessa.   
Si diceva del tempo, che ha reso ostica la realizzazione del programma soprattutto il venerdì.
Poi la situazione è andata via via migliorando per stabilizzarsi al sabato sera e nell’intera giornata di domenica creando così quei presupposti per una numerosissima partecipazione che in effetti c’è stata. Ne hanno beneficiato l’abitato di Marconia ed il territorio intero che ha così visto accrescere la sua visibilità e potuto confermare il primato nell’arco dell’intero metapontino per quanto riguarda gli eventi estivi.
Dopo il successo di agosto, ottenuto attraverso gli appuntamenti organizzati a Pisticci centro è arrivata la ciliegina sulla torta grazie alle festività di Marconia, che in tal modo hanno potuto completare un programma invidiabile e ricchissimo, in grado di fungere da attrattiva per il territorio pisticcese. Ma soprattutto il centro jonico si conferma come sempre attento ai momenti di culto e partecipazione religiosa, di fronte ai quali la comunità risponde in gran numero nel segno della fede. E’ un segnale indicativo, in tal senso, che alla realizzazione della festa abbia lavorato con molto impegno un Comitato fatto soprattutto di giovani che dimostra di essere pronto ad ereditare le abitudini e le usanze care alle precedenti generazioni.

 

Roberto D'Alessandro