13Luglio2020

 

Sei qui: Home Cronaca 'Mare Sicuro' sulla costa jonica: tre strutture balneari sprovviste delle dotazioni di sicurezza
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

'Mare Sicuro' sulla costa jonica: tre strutture balneari sprovviste delle dotazioni di sicurezza

La Guardia Costiera di Policoro, in attuazione di precise direttive del Comando Generale del Corpo delle Capitaneria di Porto, ha dato inizio all’operazione ”mare sicuro” lungo la fascia costiera della Basilicata jonica al fine di garantire agli utenti la massima fruibilità del tratto di costa di competenza.
Come sempre, attenzione particolare viene prestata alla sicurezza dei bagnanti che numerosissimi iniziano a riversarsi sulle spiagge del litorale jonico, in special modo nei week-end, attraverso la quotidiana attività di informazione sulle regole che attengono il corretto utilizzo delle spiagge e con l’invito a segnalare ogni situazione che possa arrecare pericolo in acque ed in spiaggia.
Anche i titolare di strutture balneari sono stati informati ed invitati a prendere visione della novellata disciplina in materia di sicurezza balneare adottata dal Capo del Compartimento Marittimi di Taranto ed adeguarsi alle novità da essa introdotte.
Una novità importante, che va nel segno di una maggiore sicurezza dei bagnanti, infatti, riguarda l’obbligo di dotarsi per ciascuna struttura di defibrillatore (D.A.E.), dispositivo salvavita, il cui eventuale utilizzo dovrà essere assicurato da persona qualificata della medesima struttura.
Nonostante la costante attività  di sensibilizzazione effettuata presso tutti gli stabilimenti balneari ricadenti nei sei comuni rivieraschi jonico lucani, tre strutture sono risultate sprovviste delle dotazioni di sicurezza previste dall’Ordinanza 239/2017, attualmente in vigore, e pertanto sono stati comminate sanzionati per un totale di oltre 3.000 euro.
La sorveglianza a mare viene garantita con l’ausilio del battello  pneumatico in dotazione al Corpo che assicura frequenti pattugliamenti della fascia di mare compresa tra Nova Siri e Metaponto al fine di tutelare i diportisti meno esperti ed intervenendo, anche laddove necessario, sulle  condotte scorrette da parte degli indisciplinati.
Nell’ultimo periodo, il personale dell’Ufficio ha implementato le attività che riguardano il non meno importate e delicato aspetto della sicurezza alimentare, con specifico riguardo alle competenze legislative assegnate in materia di commercializzazione di prodotti della pesca, che attribuisce funzioni di verifica anche di attività di ristorazione (nell’ambito della provincia materana) che preparano e somministrano tali prodotti alla clientela.
Su tale ultimo aspetto gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo di Policoro hanno accertato numerose infrazioni per le quali sono state comminate sanzioni amministrative per euro 16.500 a carico dei titolari di esercizi di ristorazione e sequestro di circa un quintale e mezzo di prodotto ittico rinvenuto in assenza di documentazione comprovante la provenienza dello stesso e pertanto in dubbia provenienza.