19Novembre2017

 

Sei qui: Home Cronaca Niente di fatto in Regione: gli autisti Liscio sciopereranno anche domani
  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Niente di fatto in Regione: gli autisti Liscio sciopereranno anche domani

Proseguirà anche domani la protesta degli autisti Liscio che per rivendicare le mensilità arretrate hanno iniziato uno sciopero dalle 3.00 di stamattina che ha mandato in tilt una buona parte del sistema dei trasporti bus regionali che passa attraverso i servizi dell’azienda potentina.
I lavoratori si sono riuniti poi presso le sedi di Potenza e Pisticci per poi raggiungere la regione Basilicata per un incontro con le istituzioni che, in termini pratici, non avrebbe sortito l’esito sperato così come la seduta dal Prefetto di Potenza del giorno prima.
Lo sciopero, pertanto, salvo novità che dovessero intercorrere in giornata, proseguirà anche domani.

Sul punto ha preso posizione l'Amministrazione Comunale di Pisticci, sede di un terminal Liscio, per manifestare la sua “vicinanza e solidarietà ai dipendenti della ditta Liscio e alle loro famiglie per la situazione molto critica venutasi a creare in questi giorni e che genera numerosi disservizi ai pendolari del nostro Comune. Per quanto di nostra competenza, abbiamo provveduto in questi giorni a saldare le ultime rate nei confronti dell'azienda proprio per venire incontro alle esigenza dei dipendenti. Ora auspichiamo una rapida soluzione da parte degli altri enti coinvolti affinché i dipendenti e le loro famiglie possano ritrovare tranquillità e stabilità e il servizio di trasporto pubblico possa tornare alla regolarità”.

Sulla querelle torna a pronunciarsi anche Giuseppe Miolla, coordinatore di Sinistra Italiana della Provincia di Matera. “Sinistra Italiana - spiega Miolla - esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori delle autolinee Liscio. Fumata nera - commenta il coordinatore - dopo l'incontro in Prefettura a Potenza e in Regione per la vertenza sindacale dei lavoratori delle autolinee Liscio privi di stipendio da quattro mesi.
I lavoratori stamattina - ieri ndr - hanno incrociato le braccia in segno di protesta nei confronti dell'azienda e della Regione responsabili entrambi per la grave situazione in cui versano gli autisti e le loro famiglie.
All'incontro in regione erano assenti ingiustificati il Presidente Pittella e l'assessore Benedetto impegnati solo nel garantirsi una nuova poltrona in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.
È l'ennesima dimostrazione di una politica regionale disastrosa, per nulla attenta ai bisogni dei cittadini e interessata solo al potere.
Chiediamo al Prefetto un intervento incisivo nei confronti dell’azienda e della Regione.
Sinistra Italiana è e sarà vicino ai lavoratori a sostegno della loro legittima battaglia”.

Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle Infrastrutture da parte del'onorevole Burtone. Premesso che è in atto una forte protesta da parte dei lavoratori della società di trasporti “Liscio s.r.l.” che lamentano il mancato pagamento di ben quattro mensilità; si tratta di una delle ditte più importanti nel settore del trasporto regionale; i lavoratori hanno dato vita ad uno sciopero che ha paralizzato una parte importante del sistema di trasporto su gomma creando disservizi all’utenza; le interlocuzioni istituzionali regionali al momento non hanno sortito alcun effetto nello sblocco della vertenza; i lavoratori hanno avuto un incontro anche con il Prefetto di Potenza; l’astensione dal lavoro dovrebbe proseguire e questo accentuerà i disagi per i pendolari in una regione nella quale il sistema dei trasporti e il diritto alla mobilità sono oggettivamente in condizione di evidente criticità;
si chiede di sapere se il Ministro è a conoscenza di quanto riportato in premessa e quali iniziative intenda assumere al fine di contribuire a sbloccare suddetta vertenza consentendo ai lavoratori di ricevere le spettanze arretrate e il conseguente ripristino del servizio di trasporto per l’utenza.

   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.