24Luglio2019

 

Sei qui: Home Cronaca Con don Leo se ne va un altro pezzo della storia di Pisticci
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Con don Leo se ne va un altro pezzo della storia di Pisticci

Se ne è andato in silenzio proprio in questo fine settimana dedicato alla preparazione e ai festeggiamenti di Santa Maria del Casale dell’omonimo santuario a cui aveva dedicato la sua vita.
Don Leonardo Selvaggi, per tutti don Leo, ci ha lasciati nel tardo pomeriggio di oggi proprio dopo che era appena transitata la processione della Madonna del Casale sotto la sua abitazione. Forse un segno del destino. Una malattia di diversi mesi lo aveva costretto a rimanere in casa. Se ne va così uno straordinario personaggio della chiesa pisticcese che dagli anni '60  ha caratterizzato e lasciato il segno con il suo impegno e la sua autorevole presenza nella vita spirituale della nostra città.
Pisticci lo ha visto nascere, crescere e svolgere  la sua missione spirituale al servizio della Chiesa cittadina, cui era votato, e  dei suoi  amati fedeli.
L’annuncio della sua dipartita, da parte di don Michele Leone durante la messa serale in sant'Antonio per la Madonna del Casale.
“Un vulcano di idee e di laboriosità. Prete dal cuore innamorato di Maria dal quale ho avuto modo di ammirare, e rimanere stupito, la quantità enorme di sussidui, con carattere catechistico, e di pubblicazioni che mettono al centro la figura della Madonna”. Così lo aveva definito l’Arcivescovo di Matera monsignor Giuseppe Caiazzo, durante una delle sue frequenti visite a Pisticci. Evidentemente il prelato, tra l’altro, si riferiva al fattivo impegno di don Leo verso la chiesa del santuario diocesano di Santa Maria del Casale, da poco restituita alla sua storica genuinità originaria, e al progetto e ai lavori di prezioso  restauro dell’annesso complesso strutturale con la ”casa del pellegrino” da lui fortemente voluta, opera che purtroppo non ha potuto vedere completata.
Il suo fiore all’occhiello, però, rimane l'incoronazione della statua della Madonna del Casale il 21 aprile del 1991, da parte di  Papa Wojtyla durante la visita  agli stabilimenti ex ANIC della Valbasento di Pisticci Scalo. Una giornata e un avvenimento memorabile di cui andava fiero e orgoglioso e che aveva segnato profondamente la sua vita.
A don Selvaggi (foto Alberto Raimondo) è legato anche un lungo periodo sportivo - calcistico della nostra città  ('58 – '80) con la creazione del Gruppo Sportivo “Cristo Re”, fondato da don Mario Spinello e successivamente portato avanti proprio da lui, con il nome di “Polisportiva Cristo  Re Pisticci”, le cui squadre hanno segnato una parte della gloriosa storia calcistica della nostra città. Don Selvaggi era anche grande sportivo e accanito tifoso della Juve, che aveva seguito anche nella sfortunata trasferta di Atene del 1983.
Rettore del Santuario del Casale e Parroco di Cristo Re fino a qualche mese fa, quando  per ragioni di salute era andato in pensione e sostituito dal giovane don Antonio Di Leo. 
Don Leonardo Selvaggi era nato a Pisticci il 12 agosto del 1936. La salma rimarrà esposta  nella chiesa di Cristo Re fino allo svolgimento dei funerali che sono previsti per domenica 28 aprila alle ore 16 a Santa Maria del Casale.

Michele Selvaggi