09Agosto2020

 

Sei qui: Home Cronaca La vergogna della SP Cavonica: inaugurata nel 2013, necessita di importanti interventi straordinari. Finanziati 1 milione e 350mila euro
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

La vergogna della SP Cavonica: inaugurata nel 2013, necessita di importanti interventi straordinari. Finanziati 1 milione e 350mila euro

La Provincia di Matera ha reperito preziose risorse per garantire lavori di manutenzione straordinaria su un tratto della S.P. 4 Cavonica all'altezza di Garaguso che presenta problemi strutturali.

Grazie al finanziamento ottenuto, pari a un milione e 350 mila euro, già si sta provvedendo a completare un tratto fondamentale della viabilità del materano, che ormai da anni catalizza l'attenzione di mass media e opinione pubblica, mentre a breve sarà appaltato il progetto per un altro tratto della stessa strada interessato da frana.
"Conosciamo molto bene la storia di questa arteria, che è stata mal costruita - taglia corto il presidente della Provincia Piero Marrese -. Siamo riusciti a strappare risorse importanti per il ripristino e la messa in sicurezza del tratto della strada provinciale Cavonica all'altezza di Garaguso, ma si tratta solo di una soluzione provvisoria, e non sufficiente alla soluzione delle tante numerose criticità che interessano un'arteria strategica del territorio materano".

A tal proposito, il presidente Marrese ricorda che la Provincia ha già due progetti esecutivi per la manutenzione di due lotti della Cavonica, dell'importo di un milione e mezzo di euro ciascuno, per i quali è stato chiesto un finanziamento alla Regione Basilicata. "Ho chiesto un finanziamento alla Regione per intervenire, ed in tal senso il sopralluogo effettuato ieri dall'assessore alle infrastrutture mi lascia auspicare l'interessamento alla questione e la volontà di trovare risorse per il completamento definitivo dell'operazione – ha sottolineato il presidente Marrese -. È quanto ci auguriamo, anche alla luce della candidatura che ho presentato al Cis per la sistemazione di questo asse viario strategico per il nostro territorio. Chiedo pertanto all'assessore regionale alle Infrastrutture Merra la convocazione di un incontro a breve termine finalizzato a reperire ulteriori risorse e trovare una soluzione definitiva per mettere in sicurezza un'arteria fondamentale per il nostro territorio e per le comunità dell'entroterra che rischiano di finire nell'isolamento. Sarebbe anche l'occasione - conclude Marrese - per fare il punto ed analizzare tutte le criticità presenti sulle arterie viarie della provincia di Matera".