21Settembre2020

 

Sei qui: Home Cronaca Sulle due minori 'consumata violenza sessuale'. Gli inquirenti indagano sulla festa in una villa privata
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Sulle due minori 'consumata violenza sessuale'. Gli inquirenti indagano sulla festa in una villa privata

“Nella notte tra il 7 e l’8 settembre, in Marconia di Pisticci è stata consumata una violenza sessuale in danno di due minorenni straniere che partecipavano a una festa in una villa.
Sulla vicenda sono in corso indagini a cura della unità investigativa della Questura di Matera coordinata dalla Procura della Repubblica”.
La prima conferma ufficiale sui recenti fatti di Marconia giunge nella tarda mattinata di oggi da parte della Questura di Matera. Una nota molto succinta per trattare un argomento dai profili altamente delicati sul quale insiste una indagine in corso, alla ricerca dei colpevoli. Pare, infatti, che le violenze siano state perpetrate da un gruppo di persone sulle cui tracce provano adesso a mettersi gli inquirenti.
Seppur breve, la nota della Questura di Matera, conferma due cose: la sfera della violenza di natura sessuale consumata ai danni di due ragazzine poi ricoverate all'ospedale di Matera e la loro presenza ad festa in una villa di Marconia sulla quale sono orientate le attenzioni delle forze dell'ordine. L'intento è quello di diradare la cortina di nebbia intorno agli accadimenti di quella notte anche guardando agli sviluppi del festino, organizzato con una modalità di invito molto aperta. Qui il branco potrebbe aver incontrato le giovanissime dando poi seguito, in quel luogo o in altri (questo è da stabilire), alla sua follia.
Intanto la comunità di Marconia commenta quasi incredula l'accaduto e si interroga su come fatti così aberranti possano effettivamente essersi verificati in un posto che ormai in pochi ritengono essere l'isola felice di un tempo. Oggi quella visione cede il passo al forte e fondato dubbio che violenza e reati di vario genere stiano diventando una dimensione abituale con la quale ci si ritrova purtroppo a dover convivere.