22Novembre2017

 

Sei qui: Home Cronaca Nicola Cataldo vice presidente della Fondazione Carical
  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Nicola Cataldo vice presidente della Fondazione Carical

Nicola Cataldo, di Pisticci, è il nuovo vice presidente della Fondazione Carical (Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania). La nomina è avvenuta il 31 maggio scorso ad opera del Consiglio di Amministrazione di cui Cataldo fa parte dal 2010 dopo aver fatto parte in precedenza del Consiglio Generale (dal 2001).
La Fondazione è tra le più antiche in Italia: istituita a Cosenza il 24 settembre 1861, ha operato al servizio dell'economia del territorio e ha sostenuto la crescita sociale e culturale delle comunità calabresi e lucane, conformando la propria attività ai principi di autorganizzazione e di sussidiarietà. I settori di intervento riguardano principalmente Arte, Attività e Beni Culturali e Ambientali; Educazione, Istruzione e Formazione; Ricerca Scientifica e Tecnologica; Filantropia e Beneficenza.
Per Cataldo - che è il rappresentante lucano nella Presidenza della Fondazione – un’importante opportunità per proseguire l’impegno che lo ha visto da tempo nei settori dell’istruzione, tra l’altro, nel gruppo pilota sulla sperimentazione nazionale dei Centri Territoriali Permanenti per l’Istruzione e la Formazione in Età Adulta, nel settore della Protezione Civile e quale componente del Comitato di Gestione dei fondi speciali del volontariato (Co.Ge.) presso la Regione con nomina da parte dell’Acri.
“Il nuovo prestigioso incarico per il quale esprimo viva gratitudine al Presidente professor Mario Bozzo, al Consiglio Generale e all’intero CdA – sottolinea il vice presidente - mi vedrà accrescere l’attenzione e l’ impegno specie a sostegno delle azioni culturali e di solidarietà sociale e civile sul territorio regionale dando attuazione ai progetti della Fondazione. Sono convinto che la Fondazione, e in particolare la componente lucana, sapranno continuare la nobile tradizione di attività a favore della crescita civile e sociale delle nostre comunità e in particolare delle giovani generazioni”.
   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.