17Novembre2019

 

Sei qui: Home Cronaca Brucia nella notte l'auto della moglie del sindaco Di Trani. L'incendio a Marconia. Indagano i Carabinieri
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Brucia nella notte l'auto della moglie del sindaco Di Trani. L'incendio a Marconia. Indagano i Carabinieri

Un incendio ha distrutto questa notte l’auto della moglie del sindaco di Pisticci, Vito Di Trani. Il mezzo, una Micra, era parcheggiato non distante dall’abitazione di famiglia, all’interno di un’area condominiale, in via Parmisco a Marconia.
Le fiamme, stando ad una prima ricostruzione, sono divampate intorno alle 2.30. Sul posto sono accorsi i Vigili del Fuoco, che hanno spento il rogo, ed i Carabinieri di Pisticci, che stanno indagando per comprendere la natura dell’incendio, se doloso o accidentale.
Il vice sindaco, Domenico Albano, ha espresso “solidarietà e vicinanza al primo cittadino a nome suo e dell’intera Giunta comunale. Albano ha presenziato alle cerimonie del 25 aprile, alle quali il sindaco non ha voluto comunque sottrarsi, in attesa di capire le cause dell’incendio di questa notte. Il timore è quello di un atto intimidatorio rivolto alla sua persona, per la funzione pubblica che svolge. Ma prima di pronunciarsi occorre attendere le indicazioni rivenienti dalle indagini in corso, come spiega lo stesso sindaco, le cui valutazioni a caldo sembrano comunque accreditare la pista dolosa: “Attendiamo le indagini, ma se qualcuno pensa di intimidirmi si sbaglia di grosso. Se quello che è accaduto fosse qualcosa di simile ad un avvertimento, affinché io faccia o non faccia certe cose, con me non funzionerà. Quel che è grave è che viene interessata la mia famiglia e turbata la quiete di persone che non c’entrano nulla. Come amministrazione stiamo operando nella legalità e non posso farci nulla se la legalità dà fastidio a qualcuno. Siamo sempre più consapevoli che i sindaci e le amministrazioni locali sono i terminali di tutte le situazioni di disagio che si verificano sul territorio ed a volte pagano per colpe anche non loro. Certo è che, se la pista dolosa venisse confermata, una cosa del genere non ha precedenti nel nostro territorio”.

Roberto D'Alessandro