26Marzo2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Nuovo spazio espositivo a Milano per Angelo Caruso

Il pisticcese Angelo Caruso, giovedì 2 marzo scorso ha presentato e inaugurato il suo nuovo locale espositivo “Spazio DoloMiti” a Milano. Angelo Caruso non ha bisogno di particolari presentazioni poiché è conosciuto per il suo impegno artistico, avendo presentato alcune sue performance artistiche anche a Pisticci.
Angelo Caruso è un pisticcese doc che dal Dirupo si è trasferito nella metropoli di Milano nel 1978, dove ha potuto sviluppare meglio la sua passione, quell’arte coltivata, fatta crescere e portata avanti con successo. Cresciuto negli anni come uomo e come artista, da autodidatta ha ampliato e approfondita la sua tecnica, ricerca e passione artistica fino ad essere conosciuto ed apprezzato all’interno del mondo artistico culturale milanese e oltre, perché le sue opere sono state esposte in diversi paesi e città.
Nel frattempo Caruso ha dato vita all’Associazione Culturale Spazio City ART ed ha aperto il suo spazio espositivo in via Dolomiti 11, nella Zona di Turro lungo l’importante asse viario di viale Monza verso Sesto San Giovanni.
Adesso ha aperto il nuovo luogo espositivo “Spazio DoloMiti”, già ex “Spazio City ART”, aperto nel 2011, nel territorio di Turro dove già operava attivamente da oltre un decennio. Qui ha svolto e continua ancora oggi la sua attività organizzando moltissimi eventi e mostre.
L’Associazione Culturale City ART nel corso degli anni ha svolto attività culturali con il coinvolgimento dei cittadini, ha svolto un ruolo propositivo anche nel variegato tessuto territoriale multietnico e multiculturale lì dove è alta l’intensità abitativa di cittadini d’origine straniera. L’Associazione Culturale City ART, avviata da Angelo Caruso che è il Direttore Artistico, ha costruito un rapporto e dialogo non solo con i cittadini ma anche con le diverse realtà scolastiche, con il mondo associativo sociale e culturale, con il Consiglio Circoscrizionale 2 oggi Municipio 2 e con i vari organi competenti del Settore Cultura dell’Amministrazione Comunale.
Così oggi il nuovo “Spazio DoloMiti” sulla traccia dell’ex “Spazio City ART”, s’inserisce a pieno titolo nel quartiere di Turro, vicino al Naviglio Martesana.
L’Associazione Culturale City Art, già da anni aveva svolto l’opera d’impegno nel coinvolgimento degli abitanti del Quartiere e dei caseggiati del territorio, lì dove gli stessi residenti sono diventati i protagonisti degli eventi che l’Associazione organizzava. A tale riguardo è opportuno ricordare che già nel mese di maggio 2014, nel cortile della storica casa di ringhiera di via Boiardo 11, conosciuta anche come “Il Cairo”, un vecchio caseggiato di edilizia popolare di fine 1800 dove convivono cittadini di diversi paesi del mondo, l’Associazione Culturale City Art ha svolto diverse attività culturali come l’edizione di “PIANO CITY MILANO 2014”, un evento organizzato dall’Amministrazione Comunale.
L’inaugurazione dello “Spazio DoloMiti” svoltasi giovedì 2 marzo scorso è stata organizzata in concomitanza della presentazione della mostra “NoLo bruciare con l’acqua lavare col fuoco”, dell’artista Fiorella Cicardi, curata dal critico d’arte Roberto Borghi. L’artista Fiorella Cicardi ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Brera con il professor Luciano Fabro, ha lavorato come regista televisiva e da alcuni anni ha ripreso l’attività creativa di opere che sono delle sculture particolari da parete o anche da pavimento, sculture piane e disegnate.
La mostra è stata aperta dal Direttore Artistico Angelo Caruso.
All’inaugurazione era presente anche Giulio Gandolfi Presidente della Commissione Cultura del Municipio 2, che ha espresso complimenti all’artista Fiorella Cicardi per la significativa mostra e ha ringraziato Angelo Caruso per il suo grande impegno culturale che da anni svolge nel territorio del Consiglio di Zona 2 oggi Municipio 2.
Subito dopo è intervenuta l’artista Fiorella Cicardi che ha illustrato la sua mostra, nel simbolismo che richiama il fuoco, l’acqua e le stesse barche inserite nell’opera.
Sono seguiti gli interventi dei critici d’arte Roberto Borghi e Giovanni Salvati.
Il direttore artistico Angelo Caruso e l’artista Fiorella Cicardi hanno ringraziato i partecipanti ed è così terminata l’inaugurazione dello “Spazio DoloMiti” e della presentazione della mostra “NoLo bruciare con l’acqua lavare col fuoco” che resterà aperta fino al 25 marzo.
Per ogni informazione sulle attività dell’Associazione Culturale City Art si può consultare il sito: www.cityart.it.

Antonio Barbalinardo