20Novembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Incoraggiamento e speranza alle 'donne in rosa' che lottano contro il tumore al seno. Race for the Cure arriva a Matera per una 3 giorni di eventi. Il programma

Matera si prepara ad accogliere la prima edizione della Race for the Cure, che si svolgerà dal 27 al 29 settembre presso il Parco del Castello, in concomitanza con l'iniziativa "One Day, One Race", ideata dal network Think Pink Europe, di cui la Komen Italia è uno dei fondatori, che prenderà il via proprio da Matera, Capitale europea della Cultura 2019, per contrastare le disparità nell'accesso a cure d'eccellenza e per ridurre il divario nell'assistenza sanitaria alle pazienti con tumore del seno tra le nazioni europee.

Saranno 15 le città europee che, per la prima volta in assoluto, correranno la Race for the Cure nello stesso giorno, il 29 settembre.

La Race for the Cure è dedicata alle "Donne in Rosa", donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno, vere protagoniste del cambiamento culturale nell'approccio alla malattia. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento e di speranza alle tantissime donne che si stanno confrontando con la malattia.

"Dall'incontro di Susan G. Komen Italia con la città di Matera non poteva che nascere un percorso speciale, capace di raccogliere le energie positive di tutta la comunità regionale intorno a una missione importante come quella che si vuole raggiungere con la Race for the Cure che arriva in città per la prima volta nell'anno da Capitale Europea della Cultura. Diffondere la cultura della prevenzione, vincere la solitudine e la paura che tante donne vivono nel percorso di malattia, creare una rete di supporto e sostegno nella cura: sono questi gli obiettivi intorno ai quali l'azione del Comitato Regionale Basilicata di Komen Italia ha raccolto il convinto sostegno ed entusiasmo delle Istituzioni, dei partner dell'iniziativa, delle associazioni, delle scuole, della comunità sportiva con l'auspicio che la prima Race in città sia solo la prima vibrazione positiva di una lunga eco che continuerà nei prossimi anni. E con l'orgoglio che tutta la città vive in questo anno così speciale, raccogliamo anche il prestigio di poter fare da capofila virtuale delle tante Race che in tutta Europa si terranno domenica 29 settembre con il "One Day, One Race". Aspettiamo tutti dal 27 al 29 settembre presso il Parco del Castello per vivere insieme a noi un ricco programma di Salute, con le tante iniziative di prevenzione gratuita, sport, approfondimenti in area conferenze, attività ludico ricreative per i bambini e la speciale area dedicata alle attività pensate per le Donne in Rosa. Le iscrizioni alla Race della Capitale Europea della Cultura sono ancora aperte e ci ritroveremo, tutti insieme, domenica mattina, per dimostrare con gioia ed entusiasmo quanto può essere concreta la solidarietà e quanto sia importante diffondere ogni giorno la cultura della prevenzione", lo dichiara la Presidente del Comitato Basilicata della Susan G. Komen Italia Laura Tosto.

La Race for the Cure si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Fondazione Matera-Basilicata 2019 e del Comune di Matera, il patrocinio della Regione Basilicata, e della SIAE, il Patrocinio e Contributo del Consiglio Regionale della Basilicata, con il patrocinio e la partecipazione di CNA Impresa Donna e CNA Matera, del CONI, Fidal, del Comitato Edufin e di Commissione Difesa Vista Onlus.

Per festeggiare i 20 anni della Race for the Cure in Italia e la I edizione in Basilicata, l'Associazione ha lavorato insieme ai volontari, alle due madrine della manifestazione – le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi – ai tanti "Capitani Famosi", alle associazioni ed alle aziende partner, avvalendosi anche dello straordinario spot d'autore della Race.

IL MESE DELLA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL SENO

La Race for the Cure di Matera sarà, insieme a quella di Brescia che si svolge negli stessi giorni, il primo grande appuntamento del Mese della Prevenzione inaugurato il 17 settembre a Roma presso la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS.

Quest'anno la Campagna di Komen Italia "La Prevenzione è il nostro capolavoro", è dedicata all'arte, nelle sue varie declinazioni. L'arte è il fil rouge grazie alla partnership con Arthemisia, azienda culturale leader nell'organizzazione di mostre d'arte in Italia e nel mondo, che promuoverà una raccolta fondi per nuovi progetti dedicati all'azione di contrasto ai tumori del seno.

Tra il 20 settembre e il 10 ottobre, 4 importanti mostre ("Chagall. Sogno e Magia" nel Palazzo Albergati a Bologna, "Andy Warhol" nella Basilica della Pietrasanta a Napoli, "Impressionisti Segreti" a Palazzo Bonaparte a Roma e "I love Lego" al Palazzo della Permanente a Milano) consentiranno ai visitatori di conoscere e ammirare i capolavori dell'arte, contribuendo allo stesso tempo all'avvio di 4 iniziative finalizzate alla tutela della salute femminile in Italia e all'estero.

IL CINEMA D'AUTORE INSIEME A SUSAN G. KOMEN ITALIA

Lo spot ufficiale dell'edizione 2019, generosamente realizzato da Cattleya, parte di ITV Studios, vuole sottolineare l'importanza del sostegno e della condivisione nel percorso di cura di una donna con il tumore del seno.

Firmato dal regista Daniele Luchetti e scritto a due mani da Marco Diotallevi e Fabio Morici per Plural, il video riflette in modo interessante lo sguardo maschile su una problematica così delicata della salute femminile.

Tra gli interpreti: Cristiana Capotondi, Roberto Ciufoli ed Elena Bouryka, oltre alla partecipazione amichevole delle ragazze della squadra di pallavolo Polisportiva Dilettantistica Talete. Lo spot, grazie al Segretariato Sociale di RAI, MediaFriends, Fox Life, Sky, La7, Discovery Italia, ANICA, ANEM, ANEC e FilmAuro è stato trasmesso sulle principali reti televisive nazionali e locali e sui circuiti di Infomoving.

PARTNER PRINCIPALI DELL'EVENTO

Fondamentale per il successo della manifestazione il contributo delle AZIENDE PARTNER sensibili alle tematiche della salute e della prevenzione come Johnson & Johnson, storico National Presenting Partner al fianco di Komen Italia da 20 anni, Aveeno Partner delle Donne in Rosa, vere protagoniste della Race. Inoltre UnipolSai Partner per la Protezione di tutte le sei Race for the Cure del 2019.

La Race riceve anche il sostegno di numerose altre aziende, come Cattleya, i media partner Il Messaggero e TRM Network, il fornitore ufficiale dell'acqua Lete oltre al supporto di molti partner locali.

L'organizzazione tecnica della prima edizione della Race for the Cure di Matera è affidata alla UISP Basilicata.

DESTINAZIONE DEI FONDI E PROGETTI

Grazie ai fondi raccolti anche dalle Race for the Cure di Roma, Bari, Bologna e Brescia e con le tante altre iniziative istituzionali, dal 2000 a oggi l'associazione ha investito più di 17 milioni di euro in oltre 850 nuovi progetti per la salute delle donne. In particolare, i fondi raccolti dalla Race for the Cure di Matera , saranno impiegati per la realizzazione di progetti di supporto alle donne operate e per iniziative di promozione della prevenzione nella regione Basilicata. Il "Programma Educativo sui Tumori del Seno in Italia" ha permesso di realizzare oltre 1.700 sessioni gratuite di formazione ed educazione in 283 città italiane, a beneficio di oltre 67.692 partecipanti tra medici di base, infermieri, ostetriche, chirurghi, anatomopatologi, psicologi, ginecologi, radiologi e tecnici di radiologia e, recentemente, farmacisti, studenti, donne sane e donne malate. Inoltre, grazie ai "Villaggi della Salute", realizzati anche in occasione delle "Race for the Cure", e alle "Giornate della Prevenzione", SUSAN G. KOMEN ITALIA ha offerto gratuitamente a donne in condizioni di difficoltà socio economiche o a rischio aumentato di tumore del seno, 113.231 tra visite senologiche, esami mammografici ed ecografici e prestazioni diagnostiche per altre patologie legate al mondo femminile e non solo. La KOMEN ITALIA ha anche erogato oltre 1.600.000 euro in premi di studio a giovani medici per sviluppare progetti di ricerca o perfezionamento clinico presso centri di eccellenza in Italia ed all'estero.

PROGETTO SOLIDALE: LA "CAROVANA DELLA PREVENZIONE"

Per ampliare l'offerta di prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate o dove la prevenzione arriva con più difficoltà KOMEN ITALIA continua, in collaborazione con Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, il progetto "Carovana della Prevenzione", Programma Nazionale Itinerante di Promozione della Salute Femminile. Grazie all'utilizzo di tre Unità Mobili allestite con dotazioni tecnologiche di ultima generazione, (1 per facilitare la diagnosi precoce dei tumori del seno, 1 per i tumori ginecologici e le altre patologie oncologiche prevalenti nelle donne e 1 di prevenzione primaria, per offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all'adozione di stili di vita più corretti), la Carovana è in grado di offrire esami clinico-strumentali utili non solo per la diagnosi precoce dei tumori del seno ma anche di altri tumori prevalenti nelle donne (tumori ginecologi e tumori della tiroide). Fino ad oggi, la "Carovana della Prevenzione" ha percorso oltre 25.000 chilometri su tutto il territorio nazionale, realizzando 220 giornate di "Giornate di Promozione della Salute Femminile" in 97 città italiane ed offrendo oltre 22.000 esami clinici e diagnostici per la diagnosi precoce delle principali patologie oncologiche femminili, oltreché eventi educativi e di sensibilizzazione alla prevenzione per la popolazione generale. Le opportunità di prevenzione sono proposte prioritariamente a donne che vivono condizioni di disagio sociale od economico o che appartengono a categorie di rischio aumentato per i tumori del seno, come ad esempio le donne: residenti nei quartieri periferici delle città italiane, in stato di detenzione e per operatrici del settore, che hanno superato i limiti di età previsti dagli screening regionali; ospitate nei Centri di accoglienza.

ARTE, CULTURA, CURA E SOLIDARIETÀ

INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI PER TUTTI GLI ISCRITTI

La cultura è una potente medicina per corpo e mente. Parte da questo presupposto il protocollo di intesa con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali che prevede l'ingresso gratuito ai musei per tutti gli iscritti alle sei edizioni della Race for the Cure 2019. Gli iscritti alle Race for the Cure di Matera e Brescia (27-29 settembre), mostrando la ricevuta di iscrizione o il pettorale di gara, potranno accedere gratuitamente con un accompagnatore ai principali musei, monumenti e parchi archeologici statali delle rispettive città. Per la Race for the Cure di Matera, i musei che hanno aderito sono dislocati su Matera e Provincia: Museo archeologico nazionale di Metaponto - Bernalda, Museo nazionale della Siritide – Policoro, Museo archeologico nazionale "Domenico Ridola" – Matera, Museo nazionale d'Arte Medioevale e Moderna della Basilicata – Matera, Parco archeologico di Herakleia - Policoro, Sede espositiva di Palazzo Ducale - Tricarico, Tempio delle Tavole Palatine - Bernalda

PROGRAMMA DEI TRE GIORNI AL PARCO DEL CASTELLO

Venerdì 27 e sabato 28 settembre presso il Parco del Castello sarà attivo il "Villaggio della Salute" dove, il venerdì dalle ore 15 alle ore 20, ed il sabato dalle 10 alle 20, saranno offerte gratuitamente alle donne che non rientrano nella fascia di screening della Regione Basilicata, consulenze specialistiche ed esami diagnostici per la prevenzione dei tumori del seno e ginecologici, dei tumori della pelle e delle patologie cardio-vascolari e della tiroide. Sarà inoltre possibile sottoporsi a test del cavo orale, consulenze con il genetista, consulenze ematochimiche, consulenze nutrizionali e sui corretti stili di vita con focus sull'alimentazione.

Per incoraggiare l'adozione di stili di vita più sani e la protezione della propria salute, saranno offerte al pubblico, consulenze multidisciplinari gratuite con la partecipazione dei presidi ospedalieri della Regione Basilicata e grazie al contributo di Fondazione Johnson&Johnson da prenotare in loco, secondo disponibilità.

Pfizer sarà presente al Villaggio con la Campagna "Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico" che quest'anno vede il contest musicale "Play! Storie che cantano" aperto a giovani artisti, con la partecipazione di Noemi come testimonial e la proiezione del corto "la notte prima".

All'interno del Villaggio della Salute si svolgeranno numerose attività di sport e fitness, tra le quali: zumba, pilates, walking, yoga, piloxing, spinning.

Molti saranno i momenti di approfondimento, i talk show e le conferenze su temi legati alla tutela della salute femminile, alla prevenzione, alla sana alimentazione ed ai corretti stili di vita.

Si parlerà di "Cura Cultura e Solidarietà" al Convegno inaugurale, venerdì 27 settembre, presso la Chiesa del Cristo Flagellato nell'ex Ospedale di San Rocco, dalle ore 10:00 alle ore 12:30, mentre il taglio del nastro presso il Villaggio della Salute è previsto per le ore 15:00 al Parco del Castello.

Ci sarà un'area "ad hoc" per le Donne in Rosa con attività a loro interamente dedicate: laboratori di Arteterapia, di Musicoterapia, Narrative Therapy, Shiatsu, Campane Tibetane, posturologia e fisioterapia per il trattamento post- operatorio, di Beauty Lab (per l'elenco completo delle attività consultare il Programma).

All'interno del Villaggio sarà allestita un'area Kids&Teen, ricca di iniziative ludiche e didattiche a cura di Cartoonito.

IL PROGRAMMA DELLA DOMENICA

Domenica 29 settembre, alle ore 9.40, tutti i partecipanti si ritroveranno ai nastri di partenza per la corsa di 5 km, sia competitiva che amatoriale, o per la passeggiata di 2 km.

Al termine della corsa e della passeggiata si svolgerà la cerimonia di premiazione, alla presenza del Presidente di Komen Italia, Riccardo Masetti, della Presidente del Comitato Regionale Basilicata, Laura Tosto e di altre Autorità.