06Luglio2020

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Venerdi 22 maggio 2020 in mondovisione il film ‘Matera-Plovdiv’ la retta via della cultura, da una idea del pisticcese Donato Vena

In occasione della giornata dedicata alla “Festa dei lucani nel mondo” venerdi 22 maggio 2020 il Consiglio Regionale di Basilicata e la Produzione del Docufilm, mettono a disposizione gratuita sulla piattaforma youtube, la proiezione in mondovisione del film “Matera Plovdiv la retta via della cultura”.
Come si ricorderà, fu il Cinema Comunale di Matera, lo scorso 7 novembre, con ingresso gratuito, ad ospitare la prima nazionale del film che univa le due capitali europee della cultura e che nasce appunto da una idea del pisticcese Donato Vena, proprio nei giorni quando il nostro capoluogo viene scelto come capitale europea della cultura. Qualche anno di lavoro per Vena, per scrivere il canovaccio di una sceneggiatura che si è concretizzata solo superando di volta in volta la sfida che ogni paese ha presentato alla carovana in viaggio in terra bulgara.
La storia, racconta l’avventura vissuta da Donato Vena, partito da Matera alla volta di Plovdiv, per ritrovare un amico bulgaro che non vedeva da oltre 25 anni. In compagnia della carovana delle “mappe di ghiga”, Vena viaggia lungo una ipotetica retta via tracciata sul globo e che unisce i due paesi Italia e Bulgaria. Un viaggio che si sviluppa lungo i 700 chilometri di cultura, attraversando quattro stati, Italia, Albania, Macedonia e Bulgaria, passando per mare e per terra, scoprendo usi e costumi delle popolazioni locali, svelando paesaggi, raccogliendo testimonianze tra i sapori e i saperi dei luoghi visitati. Una sfida, quella di Donato Vena e della carovana che lo segue, come lui stesso spiega: “per riuscire a piantare un paletto, o tirare il filo rosso della cultura che unisce popoli diversi in otto punti lungo questo viaggio immaginario da cui passa la retta via della cultura. Tra questi, per esempio, il parlamento albanese, come anche un vasto campo della Bulgaria, dove per segnare il tracciato si è dovuto ricorrere ad un antico aratro tirato da un cavallo. A fare da collante tra i vari stati attraversati, aggiunge, la musica e i balli e spettacoli folk, il tutto alla insegna di un concetto di cultura che passa necessariamente anche attraverso la tradizione popolare”.

L’interessante   lavoro è stato diretto da Isabella Trovato ed ha ottenuto il patrocinio della Fondazione Matera - Basilicata 2019, Plovid 2019, Comuni di Matera e Reggio Emilia, Regione Emilia Romagna ed il contributo della Regione di Basilicata C.R.I. M. Bper Banca e Coldiretti Reggio Emilia.
Il film documento sarà visibile in 23 stati del mondo, tra cui Stati Uniti, Argentina, Australia, Messico, Germania, Francia, Spagna.
Il pisticcese Donato Vena, si è trasferito per ragioni di lavoro, qualche decennio fa a Reggio Emilia dove vive con la sua famiglia e dove lavora come assistente scelto della Polizia locale di Modena, ricoprendo la carica di presidente della attivissima locale Associazione Lucana.

Michele Selvaggi