09Agosto2020

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

'No alla violenza sulle donne'. Mostra di pittura in Corso Margherita a Pisticci

Un tema attuale e di grande importanza per una singolare mostra di pittura che si è tenuta nei giorni scorsi nei locali di Corso Margherita, organizzato e ospitato per tre sere consecutive 25 – 26 – 27 luglio 2020, dall'Associazione locale "Bacco di Caravaggio" presieduto dell'artista pisticcese Teresa Santeramo, da sempre all'attenzione del mondo dell'arte della nostra città.

"No alla violenza sulle donne- Qualcosa di rosso". Questo il particolare tema della esposizione, visitata ininterrottamente non solo da amanti della pittura ma anche di semplici appassionati e competenti della specifica materia. In effetti si è trattato in particolare di un vero e proprio concorso a cui hanno aderito ben 14 giovani artisti del posto, ma anche provenienti dei centri limitrofi, che rispondono al nome di: Stella Borraccia, David Prudente, Ivanna Melfi, Angela Lapadula, Cristina Cecca, Stefania Malvaso, Mimma D'Alessandro, Alessandra Melfi, Antonio Di Matteo, Anna Parker, Azzurra Mastrogiulio, Antonio Marchitelli, Liliana Albano Bilotta, Salvatore Malvasi.
Una speciale Giuria, ha attentamente visionato e giudicato i lavori in concorso ed alla fine sono stati assegnati tre premi. Il primo posto è toccato meritatamente ad Antonio Marchitelli, da diversi anni in evidenza nel panorama artistico della nostra città. Secondo premio ad una giovane artista pisticcese di ottima qualità e di sicuro futuro avvenire come Azzurra Mastrogiulio.

Terzo premio per l' artista scozzese, ormai pisticcese di adozione, Anna Parker, già abbastanza nota nel mondo artistico cittadino. Un premio speciale alla originalità invece, è andato all'artista nostrano Salvatore Malvasi, mentre un "Premio speciale" di qualità, è stato assegnato alla giovanissima Cristina Cecca, bravissima e carina ragazza nostra compaesana, rispettata e amata da tutti. All'ingresso della mostra, in bella evidenza un cartello con questa significativa scritta sul tema della violenza: " Una linea sottile tra la passione e la violenza. Schiave siamo del miraggio di un amore che, spesso, ci deturpa nell'anima e nel corpo. Il mostro, non dorme sotto il letto. Il mostro, sovente dorme accanto a noi".
La premiazione dei vincitori è fissata per la sera del 15 agosto in piazza Umberto I unitamente a quella del 3° Memorial Day "Berardino Falotico", un nostro simpatico compaesano, prematuramente scomparso. Una menzione speciale, in questo caso, alla accogliente, spaziosa Sala Silletti, di corso Margherita, ormai meta obbligata per le esposizioni artistiche della nostra città.

Michele Selvaggi