E' online ntnn. Agenzia di notizie nata nell'ambito del progetto città della pace. Avrà una sede a Scanzano

E' stato presentato a Roma lunedì scorso, nella Sala delle Colonne di Palazzo Marino, il progetto editoriale Ntnn (Not in the news net), l'agenzia, inserita nel progetto Città della Pace che si occuperà di  “informazione etica”.

E' quanto  ha assicurato il premio Nobel per la Pace, Betty Williams, che ha aperto la conferenza stampa a cui hanno partecipato  Salvatore Iacobellis, sindaco di Scanzano, Laura Kiss, giornalista de LaRepubblica, e Ida Linzalone, fondazione Vodafone.  “Dar voce a chi non ce l'ha”, ha spiegato il premio Nobel. E, ancora: “ è più importante sapere cosa accade ai bambini che vivono nelle periferie africane o negli stati del mondo in cui c'è la guerra , piuttosto che  quello che fanno Britney Spears e Paris Hilton”. L'agenzia racconterà le storie della gente comune che normalmente non fa notizia.  “Come i giovani, di cui si parla solo quando spaccano una vetrina durante un corteo, oppure sono dei numeri nelle statistiche della disoccupazione”, ha aggiunto Emanuele Giordana, direttore della testata on line. Poi, l'intervento di Laura Kiss che ha annunciato l'arrivo, a breve, dei primi bambini a Santarcangelo, dove sono già stati ultimati alcuni alloggi. Per la Fondazione Vodafone è intervenuta Ida Linzalone. “ La fondazione è stata costituita nel 2002 e ha lo scopo di offrire un  sostegno  che vada verso la riduzione dei disagi. Abbiamo contribuito al progetto Città per la Pace con 200 000 euro e come è nostra consuetudine, per aderire anche ad altre iniziative  benefiche,  non interverremo finanziariamente una seconda volta nel medesimo progetto”, ha detto. L'intervento conclusivo è stato del sindaco di Scanzano, Salvatore Iacobellis che ha brevemente ricostruito la vicenda e ricordato la protesta di Scanzano. “ Sono diventato sindaco dopo la rivoluzione culturale che ha spinto i cittadini di Scanzano  a opporsi al sito unico delle scorie nucleari. Non è stato facile per i cittadini andare a votare poiché dovevano imbattersi nei vecchi amministratori molto vicini al nucleare. In tanti hanno dovuto scavalcare i cancelli per non essere visti”, ha detto. E, ancora. “ Noi abbiamo individuato con il nuovo regolamento urbanistico l'area da destinare alla Città della Pace che, al contrario del nucleare, sarà un progetto per il futuro.  Mi sento parte del futuro dei giovani e sento il dovere di creare per loro le opportunità”, ha concluso. Gli articoli della NTNN possono essere letti sul sito www.ntnn.info.

Gianluca Pizzolla http://gianlucapizzolla.blogspot.com/

comments