24Maggio2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Lucani e pisticcesi si fanno onore a Piano City Milano

Nello scorso week end (16, 17 e 18 maggio), Milano ha vissuto 3 giorni di musica con la manifestazione  “Piano City Milano 2014”, evento organizzato dal Comune di Milano con Edison, Intesa Sanpaolo e la collaborazione del Corriere della Sera. Il programma musicale si è svolto in cortili condominiali, androni delle stazioni, sul tram, nei musei, nei parchi, nelle ville, nei mercati e anche sul battello; in questi inconsueti luoghi, i cittadini hanno vissuto una vera maratona musicale.
La programmazione degli eventi ha avuto anche la partecipazione di alcuni artisti lucani che vivono nella città meneghina. Nella mattinata del 18 maggio c’era in programma sul battello lungo il canale del Naviglio Grande, la cui navigabilità fu progettata da Leonardo Da Vinci, la performance musicale di diversi artisti tra cui il pianista lucano Domenico Venezia.
Venezia, nato a Matera, studia a Milano presso il Politecnico nella specializzazione in “Design del Prodotto Industriale” e frequenta il Conservatorio di Como. Aveva già partecipato al Piano City Milano 2013.
L’evento svoltosi nel pomeriggio di domenica 18 maggio nella Circoscrizione 2, in Zona Turro in Via Boiardo, invece, è motivo di orgoglio pisticcese e lucano. In questa zona periferica milanese vive e opera da molti anni l’artista pisticcese Angelo Caruso che ha lo studio espositivo in via Dolomiti. Qui molti artisti italiani e stranieri espongono le loro opere negli spazi della sua associazione culturale, la City Art.
L’evento Piano City Milano 2014, si è svolto nel caratteristico cortile della storica casa di ringhiera di via Boiardo, 11 conosciuta col nome “Il Cairo”, un caseggiato di edilizia popolare sorto verso la fine del 1800. L’appuntamento musicale è stato organizzato con la collaborazione di City Art fondata da Angelo Caruso. Nel 2006 ha organizzato l’evento Contact, nello storico caseggiato che ha visto la partecipazione di oltre 40 artisti che hanno esposto i propri lavori e le opere anche all’interno degli appartamenti del caseggiato di cortile. Il vecchio caseggiato è stato armoniosamente ristrutturato e riqualificato. Adesso è un luogo multietnico e multiculturale, vi convivono popoli di diversi paesi.
Angelo Caruso ha presentato il concerto di Giusy Caruso, pianista cosentina di fama europea che ha suonato brani musicali di Albeniz, Chopin, Liszt, Ravel, Rendano e Rossini. Durante la presentazione dei suoi brani ha riferito la gioia di trovarsi in uno scenario così particolare che l’ha molto entusiasmata così come tutti gli spettatori lì presenti. All’evento ha partecipato anche l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno che senza nessun intervento ha seguito parte del concerto: “Questo è un vero e Nella seconda parte del concerto si è esibito il pianista italo - egiziano Dario Maria Walid Yassa con musiche jazz, di diversi autori e proprie. Ha emozionato ed entusiasmato gli spettatori seduti nel cortile uniti a quelli sui pianerottoli dei diversi piani affacciati dalle ringhiere in una scenografia particolare. Dario Maria Walid Yassa è nato a Milano nel 1971, è pianista e compositore di Jjzz, si è diplomato nel 1994 in pianoforte classico, presso il Conservatorio Antonio Vivaldi.
Il concerto ha entusiasmato i presenti per la musicalità e la melodia dei brani presentati dagli artisti, entrambi molto bravi nelle loro esibizioni.
I lucani integrati nel territorio meneghino si distinguono e contribuiscono alla diffusione dell’arte e della cultura anche nella loro città di adozione.