19Settembre2020

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Verri può essere il primo sindaco donna, Di Trani il secondo riconfermato

Si corre verso “la finale” del 19 giugno e l’attesa per il popolo pisticcese è ogni giorno più frenetica. L’atmosfera elettorale si tocca per mano nelle piazze di Pisticci centro e Marconia. Non si parla d’altro nei bar, circoli, scuole, posti di lavoro. Vincerà la giovane Viviana Verri del “Movimento 5 Stelle” o vincerà il sindaco uscente Vito Di Trani della civica “Forum”?
Due  ipotesi suggestive legate comunque ad altrettante novità. La Verri, se eletta, sarebbe il primo sindaco in gonnella per la città di Pisticci. Dal 1946, il nostro centro ha visto succedersi uno dopo l’altro, ben 26 primi cittadini. Tutti maschi, da Francesco Pastore eletto il 2 febbraio 1947, a Vito Di Trani nel 2011. E sta qui la vera novità, perché se eletta la giovane avvocato Viviana Verri sarà la prima donna nella storia a governare Pisticci. Cosa impensabile fino a poco tempo fa. Il primo tentativo di candidatura rosa per la carica di sindaco di Pisticci, ricordiamo, fu quello nel 1995. Ci aveva provato la dottoressa Maristella D’Alessandro Jula, quando divenne sindaco il professor Giovanni Modugno. Ci riprovò nuovamente alla tornata successiva, quando sindaco divenne l’architetto Vittorio Vitelli. Alle scorse elezioni, nel 2011, si candidò sindaco l'avvocato Rossana Florio.
Se invece il responso delle urne darà ragione al dottor Vito Di Trani, si verificherà  qualcosa che manca dal  1970 quando il D.C. avvocato Rocco Grieco, già primo cittadino supportato dal socialista Domenico Bellini dal 1965, venne riconfermato con maggioranza assoluta. Da allora nessun sindaco di questa città ha amministrato per due mandati consecutivi. Per Di Trani ora c’è la possibilità di non farsi sfuggire questa opportunità.
Pisticci comunque, negli ultimi  25 anni di turbolenta vita amministrativa, ha fatto fuori  in modo traumatico ben 5 sindaci. Ricordiamo che nell’agosto 90 fu eletto l’avvocato Giovanni D’Onofrio in carica fino all’agosto 93. Nel  1995 toccò al professor Giovanni Modugno, che durò solo fino al 4 agosto ‘96. Il 18 novembre dello stesso anno fu la volta dell’architetto Vittorio Vitelli in carica per un anno e mezzo. Non ebbe migliore fortuna il professor Giovanni Giannone il cui mandato terminò il luglio 2001. Per ultimo è toccato all’ingegnere Michele Leone eletto a grande maggioranza  nel maggio 2007 e sfiduciato verso la fine del 2010. In questo ultimo quarto di secolo sono passati indenni solo due sindaci, il dottor Pasquale Bellitti, dal 2002 al 2007 e Vito Di Trani dal 2011 al 2016.

Michele Selvaggi