22Luglio2018

 

  • image
  • image
  • image
  • image

 

 

Primo piano

Primo piano

In evidenza

In evidenza
Torna il concorso 'Pisticci si colora'
Martedì, 17 Luglio 2018

Torna il concorso 'Pisticci si colora'

Per il quarto anno di seguito l'associazione Portatori di San Rocco organizza il concorso " Pisticci si colora". La kermesse prevede una gara tra tutti i rioni di Pisticci, frazioni comprese, nell'abbellire le strade toccate dalla processione di San Rocco del 16 agosto.

Leggi tutto...

Sostieni Pisticci.com

Paypal donate

  • image
  • image
  • image
  • Nico D'Alessandro
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Fed: considerazioni sul voto. Gli errori del centro sinistra

Il primo errore fondamentale è stato quello dell’Italia dei Valori di prendere iniziative di collegamenti con Badursi, prima di una riunione con tutta la coalizione e con la partecipazione di tutti i candidati.
Tale iniziativa ha subito determinato malumori ed ha portato ad una scissione nell’ambito della stessa Italia dei Valori, tanto che un consigliere, Rago, si è dimesso.
La mancata decisione comune ha offerto al capolista del PSI l’occasione per giustificare il suo sganciamento e la perdita di un altro consigliere.
Si poteva porre riparo a tanto prima di tutto facendo partecipare la maggior parte dei candidati ai comizi e agli incontri pubblici al ballottaggio a sostegno di Badursi.
Per dimostrare che la maggior parte o la quasi totalità dei candidati del Psi erano con Badursi bisognava far partecipare ai comizi i candidati con una certa notorietà come Ippolito ed altri.
Altrettanto doveva farsi per quanto riguarda la SEL: non essendo intervenuti gli altri candidati, come Iannuzziello, la partecipazione del Miolla è apparsa come una partecipazione a livello personale.
Altro errore che ha fatto perdere voti e non guadagnarli sono state le lodi sperticate che tutti e tre i comizianti (Badursi – Florio - Miolla) hanno fatto al comizio di chiusura, nei confronti del capolista di Futuro e Libertà Mimmo Lazazzera.
In ultimo è da osservare che non è stato lanciato alcun messaggio alla lista Caramuscio – Mastronardi per dirottare a nostro favore qualche voto anche da quella parte.
Sul piano interno dobbiamo prendere atto del mancato impegno totale da parte dei vertici locali di Rifondazione Comunista.
Ora rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di mantenere l’unità della coalizione per l’attività politico amministrativa fuori e dentro il Consiglio Comunale, per prepararci al meglio per le prossime battaglie che non devono essere solo elettorali, ma anche a sostegno delle manifestazioni e delle lotte per il lavoro, per l’agricoltura, per l’ambiente per le rivendicazioni dei singoli gruppi, per i servizi sociali e la difesa delle categorie deboli, per la scuola pubblica e la cultura in generale; aspetto fondamentale se si vuole rilanciare la sinistra e il centro sinistra.
Per questo proponiamo fra l’altro, si da subito, l’apertura di un circolo culturale di sinistra.