20Agosto2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Ha vinto la speranza

Il recente ballottaggio pisticcese ha certificato in maniera inoppugnabile, in particolare, la devastante sconfitta del PD, la sua disgregazione e la rottura della sintonia e del legame dell'elettorato tradizionalmente di sinistra con la sua classe dirigente non solo locale.
L’elettorato ha messo in discussione la vecchia guardia PD che ha perduto di fatto ogni attrattiva e ha chiesto un netto e deciso cambio di indirizzo e di stile.
Lo stesso discorso vale per il Centro Destra uscito malconcio e notevolmente ridimensionato rispetto alle attese della lunga vigilia e necessitante di serio ripensamento e forse rifondazione.
Che il vento stesse cambiando direzione e verso si era percepito in maniera netta sin dalle due manifestazioni svoltesi in Piazza Elettra di Marconia: quella In cui il contestato e fischiato governatore Pittella faceva certamente intuire una debacle senza precedenti con un PD collocato in un vicolo cieco e ormai in caduta verticale, avviato inesorabilmente verso una umiliante sconfitta; e la piazza grillina di qualche giorno dopo dove l'entusiasmo era una chiara traccia dell'esigenza di un cambio di passo che ponesse fine ad uno stato di amarezza e di disperazione in funzione di una progettualità nuova che facesse riaffiorare fiducia e speranza che molti ritenevano irrimediabilmente perdute.
La vittoria strepitosa dei 5 Stelle  ha certificato questa voglia di cambiamento e ha avviato una nuova luna di miele con i pisticcesi che hanno riversato sulla neo-sindaca Viviana le loro aspettative deluse da tutti gli altri.
La neo-sindaca, ormai sindaca di tutti i pisticcesi e, come tale, non più di parte, si avvia verso un percorso laborioso e duro, tanto più difficoltoso perché le attese riposte sono non solo di rottura con un sistema di gestione ritenuto inadeguato e come tale bocciato dagli elettori, ma di cambiamento radicale verso una riproggettualità del territorio che richiede creatività e grande lavoro e collaborazioni serie e disinteressate e non certo scorciatoie per la salita sul carro del vincitore.
L'attenzione ai possibili passi falsi e ai trabocchetti deve essere massima e diuturna.
Auguri tanti alla neo-sindaca e alla nuova maggioranza.
E auguri tanti anche alle opposizioni: che la loro  politica sia di serena collaborazione costruttiva per il bene del nostro territorio con l'abbandono di ogni recinzione e ogni sterile contrapposizione.

Antonio Lapadula