14Ottobre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Bilancio positivo per l’accorpamento delle scuole superiori del territorio pisticcese

Dal 1° settembre 2015 le scuole superiori del Comune di Pisticci sono riunite sotto un’unica Presidenza in seguito ad una “imposizione ministeriale” che ha previsto la soppressione delle presidenze e degli uffici amministrativi per tutti gli istituti con meno di 600 alunni.
Dopo un anno da tale evento, il bilancio che si può trarre è nettamente favorevole.
Spiace constatare che circolino ancora polemiche, in merito, sui social network da parte di chi ritiene che sarebbe stato più opportuno salvaguardare l’unicità del polo scolastico agrario provinciale a discapito dell’aggregazione delle scuole superiori presenti nel nostro Comune. A tal proposito, è doveroso fare alcune precisazioni anche per far emergere l’utilità e i vantaggi scaturiti, invece, dalla scelta di anteporre l’unione comunale a qualsiasi deroga!
Il noto polo scolastico agrario Marconia-Matera-Garaguso era tutt’altro che unito, poiché al suo interno da anni covavano malumori per le ovvie difficoltà organizzative e gestionali che la distanza tra le tre sedi alimentava, motivo per cui tutto il personale dell’Agrario di Matera non era assolutamente disposto ad avere ulteriori legami con la sede di Marconia, avendo già inteso accordi con l’Alberghiero di Matera per istituire nella futura città della Cultura 2019 un forte polo scolastico anche nel settore Agroalimentare.
Pertanto il famigerato ridimensionamento scolastico, che ha imposto alle province la soppressione della Presidenza e degli Uffici alle Istituzioni Scolastiche con meno di 600 alunni, è stato ben accolto innanzitutto dalla sede di Matera e, di conseguenza, accettato dalla sede di Marconia perché ciò avrebbe significato unire le scuole del nostro territorio comunale sotto un’unica Presidenza.
E’ il caso di ribadire che la convenienza e la validità di tale scelta, a suo tempo, è stata condivisa da tutto il personale scolastico e dai rappresentanti dell’Amministrazione Provinciale che hanno partecipato alle diverse discussioni .
Ed è il caso anche di sottolineare che la scelta di unire le quattro scuole dell’intero territorio pisticcese sotto un’unica Presidenza si è rivelata di fatto vincente; gli indirizzi raccolti dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Giustino Fortunato”, ovvero il Liceo Classico, l’Alberghiero, il Tecnico per l’informatica e le telecomunicazioni e il Tecnico agrario “Cerabona” (che ha conservato il suo legittimo nome di battesimo), propongono all’utenza un’offerta formativa diversificata che può rispondere alle differenti inclinazioni intellettuali e professionali dei nostri ragazzi e, di conseguenza, ai bisogni del territorio; la qualità dell'istruzione continua ad essere sempre tra i primi obiettivi da perseguire e il territorio di Pisticci ha acquisito maggior prestigio con un Istituto scolastico di circa 1000 alunni, i quali non solo non vivono nessun disagio, poiché trovano sempre il personale di segreteria in ogni sede per qualsivoglia esigenza, ma usufruiscono di più importanti e rilevanti possibilità anche in termini economici.
L’IIS G. Fortunato, così costituito, rappresenta un punto di forza per qualificare il territorio pisticcese e per aprirlo a nuove prospettive future, così come i cambiamenti che investono la Scuola ci richiedono.
Nuove prospettive potranno essere offerte certamente dalla nuova azienda di 22 ettari in zona Pantanello che, con i suoi due immobili ad uso insettari di 250 mq e un manufatto rurale di 175 mq, diventerà una superficie didattica altamente qualificata, idonea anche ad ospitare un’area a tecnologia avanzata ed innovativa nel settore agroalimentare, nella quale i nostri allievi potranno agevolmente (e finalmente… dato che da circa tre anni l’attuale azienda ha subito danni permanenti in seguito alle alluvioni!) svolgere le loro esercitazioni, spostandosi con i mezzi dell’Istituto, sviluppare i progetti di Alternza Scuola Lavoro ed acquisire capacità sempre più specifiche e competitive, come la società ci richiede.
Pertanto riteniamo ormai sterili e anacronistiche le polemiche in merito a tali argomenti; all’interno dell’Istituto, in tutte le sue sedi, si lavora con serenità pensando al “bene comune”, cioè i nostri giovani, che possano essere il volano per una rinascita culturale ed economica del nostro Paese! Tutto il personale sostiene questa “unione scolastica” che simboleggia anche l’unione delle due diverse facce del nostro Paese, Marconia e Pisticci.

Il personale docente e non dell’ITAA “Cerabona”