18Novembre2017

 

  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Aiuto ai ragazzi con problemi di droga: le testimonianze della comunità Cenacolo nella chiesa di Sant'Antonio

Si terrà sabato prossimo 21 ottobre nella chiesa di Sant’Antonio in Pisticci un incontro con la comunità Cenacolo, attiva nel sostegno ai ragazzi con problemi di droga attraverso una proposta di fede. Dalle ore 20.00, dopo la santa messa, sarà possibile ascoltare le testimonianze di alcuni ragazzi.
È il 16 luglio del 1983 quando ad una suora di nome Elvira vengono consegnate, dal comune di Saluzzo (CN), le chiave di una villa abbandonata. Così nasce la comunità Cenacolo che, per desiderio della suora, intende aiutare i ragazzi con problemi di droga. Suor Elvira, una vita spesa ad aiutare gli altri senza mai chiedere un soldo, mai avrebbe immaginato quanto sarebbe diventata grande la comunità.
La sua intenzione era, infatti, aprire una casa ed accogliere una quarantina di ragazzi, ma dopo pochi anni la casa era strapiena e così fu necessario aprirne la seconda, poi la terza e sempre di più: attualmente si contano 61 case sparse per 18 paesi europei, nel nord e nel sud del continente americano ed una missione in Africa.
La particolarità della comunità Cenacolo, che la differenzia da tante altre, è la proposta per la riabilitazione o la resurrezione come la chiamano i ragazzi del cenacolo. Niente farmaci alternativi, niente sedute con gli psicologi ma un percorso di fede, condivisione ed aiuto reciproco, un cammino dalle tenebre alla luce. La comunità è gratuita e non riceve finanziamenti statali ma vive di donazioni e da ciò che viene autoprodotto dalle fraternità. Sito internet www.comunitacenacolo.it

   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.