19Dicembre2018

 

Sei qui: Home Politica Caso Tari, il Pd chiede le dimissioni della maggioranza M5S

capece top

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Caso Tari, il Pd chiede le dimissioni della maggioranza M5S

Dopo la sentenza del TAR per la Basilicata, la maggioranza 5stelle del Comune di Pisticci farebbe bene a dimettersi.
Questo è il giusto esordio per commentare l'ennesima dimostrazione di inadeguatezza al ruolo amministrativo della giunta Verri.
La sentenza, infatti, mette a nudo tutta l'incapacità di tale giunta che ha deliberato l'aumento delle tariffe della tassa sui rifiuti (TARI) per l'anno 2017 oltre il termine fissato per legge, viziandola così di illegittimità.
Bene, dunque, hanno fatto i cittadini Mastronardi, Caramuscio e Grieco a denunciare attraverso l'avvocato Miolla l'amministrazione di Pisticci al tribunale amministrativo, così come bene hanno fatto i consiglieri di opposizione Badursi, Gioia e Albano a segnalare in data 8 agosto 2017 al ministero dell'Economia e delle Finanze il non adempimento delle misure richieste nell'art.193 del Testo Unico degli Enti Locali (TUEL) accertando così che l'aumento delle tasse sui rifiuti è stato un vero e proprio sopruso a danno e a offesa dei cittadini.
Questi due anni e mezzo estremamente critici dove l'amministrazione ha aumentato odiosamente le tasse comunali per servizi inefficienti e inadempienti, dove le mancate politiche di rilancio dello sviluppo hanno colpito l'economia territoriale e dove l'assoluta assenza di progettualità ha definito un immobilismo che inevitabilmente grava sui bilanci comunali, ricorrere alle tasche dei cittadini al solo scopo di fare cassa è davvero troppo!
Vedere il territorio pisticcese sommerso dai rifiuti, le strade diventare un pericolo, le mancate iniziative che riguardano la riqualificazione delle aeree di pregio e la manutenzione delle aree pubbliche o la messa in sicurezza delle zone a rischio, mettono ulteriormente di fronte alla imprescindibile richiesta di un cambio di passo e di una nuova reazione che può concretizzarsi solo con le dimissioni della sindaca Verri la quale, piuttosto che prendere atto dell'errore che metterà in serio pericolo la stabilità del Comune, ha sfoderato tutta la sua arroganza attaccando la sentenza che, a suo dire, ha "voluto punire" gli sforzi dell'amministrazione. Perché il TAR  abbia voluto esercitare una "punizione" contro il Comune di Pisticci è tutto da capire fortunatamente la manifesta inattitudine dei 5stelle è compensata da un'opposizione attenta e risoluta, capace di farsi sentire dentro e fuori il Consiglio Comunale e che ha dimostrato con i fatti di essere dalla parte dei cittadini facendosi interprete delle loro istanze.
La richiesta di dimissioni ci appare, quindi, un atto dovuto per accelerare un ritorno alla politica della competenza e della concretezza di cui questo territorio ha urgente bisogno.

Antonella Giasi
segretario Pd Pisticci - Marconia