20Agosto2019

 

Sei qui: Home Politica Approvato il Regolamento dei Consigli di Quartiere
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Approvato il Regolamento dei Consigli di Quartiere

Il Consiglio Comunale, nell’ottica della partecipazione dei cittadini alla vita della comunità pisticcese e per favorire una maggiore attenzione dell’Ente verso i problemi dei centri urbani del Comune di Pisticci, ha promosso e approvato all’unanimità il Regolamento dei Consigli di Quartiere.
"L’obiettivo - ha spiegato il sindaco Viviana Verri - è quello di stabilire un rapporto diretto tra l’Amministrazione Comunale e le varie zone abitate del nostro vasto territorio.
Il Rappresentante di Quartiere è un cittadino che, volontariamente e senza remunerazione, si mette a disposizione della comunità in cui vive per raccogliere le istanze su specifiche problematiche da esporre all’Amministrazione Comunale, insieme a suggerimenti che possono essere attuati per migliorare la vivibilità del territorio. Il Regolamento individua ventuno quartieri e disciplina gli organi di ciascun quartiere, da nominare democraticamente attraverso apposite elezioni che si terranno con il coinvolgimento dell’Ufficio Elettorale Comunale.
Il Regolamento propone un modo innovativo per vivere la propria comunità e le sue problematiche, attraverso una condivisione dei problemi e delle opportunità tra i residenti per individuare soluzioni e idee che siano concretamente realizzabili, da sottoporre all'attenzione dell’Amministrazione Comunale e degli Uffici.
In questo modo il cittadino vive virtuosamente il suo essere parte integrante del territorio, attraverso un comportamento responsabile e collaborativo verso gli amministratori e il Comune.
Il Regolamento, inoltre, fissa i compiti dei Rappresentanti di Quartiere, convocati periodicamente dal Sindaco o suo delegato con lo scopo di assicurare lo scambio di informazioni, di coordinare gli indirizzi e l’attività delle politiche di decentramento e di partecipazione, di esaminare le materie di interesse generale sulle quali i quartieri sono chiamati a pronunciarsi.
La suddivisione in quartieri, naturalmente, non vuole incentivare una frammentazione del territorio, ma vuole essere l’occasione per valorizzare appieno i problemi di alcune zone del territorio e favorire la partecipazione dei cittadini attraverso un confronto costante, non solo tra Amministrazione Comunale e aree del territorio, ma anche tra gli stessi quartieri, valorizzando il principio di solidarietà che è fondamentale per la vita di comunità.
Ringrazio - ha concluso il primo cittadino - il consigliere Maurizio Baratella, presidente della Commissione Consiliare per la revisione dei regolamenti e dello statuto, e i componenti della stessa per il lavoro svolto nella redazione e approvazione del Regolamento".