I nostri Giovani Democratici sono per il SI ai referendum

Utilizzando le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Domenica io vado a votare”, i Giovani Democratici del Circolo di Pisticci - Marconia fanno appello affinché gli elettori non si astengano e partecipino in larga maggioranza alla tornata referendaria del prossimo 12 e 13 giugno.
Quattro quesiti referendari, dichiarano i GD, di grande importanza per il presente, ma soprattutto per il futuro del nostro Paese.
Due quesiti riguardano il tema dell’acqua pubblica: uno (scheda di colore rosso) per impedirne la privatizzazione, l’altro (scheda gialla) per evitare i profitti sulla stessa.
Con la scheda di colore grigio invece gli elettori sono chiamati ad esprimersi contro il ritorno del nucleare in Italia.
Infine, con la scheda di colore verde, gli italiani dovranno decidere se abrogare la legge sul legittimo impedimento, rendendo la LEGGE davvero uguale per tutti ed eliminando perciò i privilegi che il governo Berlusconi ha permesso a pochi singoli.
Quesiti che chiamano in causa non i partiti, ma le coscienze di ogni individuo, su temi rispetto ai quali nessuno può e deve sottrarsi.
E perché la politica torni a fare i conti con la volontà dei cittadini, è importante che si raggiunga il quorum di 25milioni di votanti.
Senza tentennamenti quindi i Giovani Democratici del Circolo di Pisticci - Marconia voteranno SI: quattro SI per cambiare l’Italia.

Giovanni Borraccia
Segretario GD Circolo Pisticci - Marconia

comments