27Aprile2018

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

E' venuto a mancare Mario 'Puskas' Panetta

Un altro pezzo della storia calcistica pisticcese che se ne va. E’ morto nei giorni scorsi nell’Ospedale di Matera dove era ricoverato da diversi giorni, il mitico portiere dei fine anni 50 – 60 -70. Era meglio conosciuto come “Puskas”, il nome di uno dei più grandi calciatori dell’epoca, appunto il magiaro Ferenc Puskas, del quale era grande ammiratore anche se con lui non condivideva il ruolo di estremo guardiano della porta.
Mario Panetta, che aveva iniziato la carriera come attaccante, è stato il portiere di diverse squadre pisticcesi tra cui la Cristo Re, l’Acli, la Fulgor e il Marconia del presidente materano Ruggiero Zaccagnini nel campionato di promozione del 1957/58, quando per mancanza di campo nella frazione pisticcese, la squadra giocava sul campo di Scanzano.
Per qualche tempo “Puskas” aveva fatto anche parte della squadra forse più rappresentativa per diversi anni della nostra città, la Lancia del presidente Michele Caruso, che tante soddisfazioni aveva regalato ai propri tifosi.
Ovviamente, Mario Panetta era poco conosciuto dalle nuove generazioni sportive, ma chi ha una certa età non può dimenticare il valore in campo e di tutto quello che questo giocatore ha dato alle compagini dove è appartenuto e soprattutto alla Pisticci Calcio di cui ha fatto parte per diversi anni.
Uomo generoso, simpatico, attaccato alla famiglia, amico di tutti, ma anche calciatore leale, coraggioso, plateale e soprattutto temerario nelle uscite, era sempre lì a spronare e ad incoraggiare ad alta voce i suoi compagni del reparto difensivo. Bravo anche nel neutralizzare i calci di rigori, tecnica speciale che lui spiegava essere un suo personale “segreto” che il più delle volte gli faceva riuscire ad avere la meglio sull’avversario dagli 11 metri.
I funerali si sono svolti nella chiesa parrocchiale di via San Giovanni Bosco a Marconia, con la sentita nutrita partecipazione tantissima gente compresi diversi ex atleti calciatori pisticcesi. Mario Panetta, che viveva a Marconia da diversi anni, lascia la moglie Maria Giovanna e i figli Donato e Francesco.

Michele Selvaggi

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.