Un Elettra Marconia irresistibile batte con punteggio tennistico il Montescaglioso

Non si ferma più l'Elettra Marconia che supera l'ostacolo Montescaglioso con un perentorio 6-0, dimostrando grande maturità e propensione al sacrificio: le pesanti assenze dei vari Albano, Tedesco, Ricchiuti e Borraccia non incidono sull'andamento del match che gli jonici conducono dal primo minuto fino al triplice fischio finale.

Nonostante il vento freddo sferzi l'impianto sportivo "Michetti", l'Elettra gioca una partita equilibrata e di grande sostanza, conquistando così tre punti fondamentali nella corsa play-off, grazie anche all'ottima prova offerta dai tanti giovani marconesi schierati dal primo minuto.
Mister D'Onofrio, squalificato e costretto a seguire il match dalla tribuna, ridisegna il quartetto difensivo, sacrificando il duo De Nittis-Natuzzi nell'inedito ruolo di centrali, mentre sulle fasce il tecnico schiera i giovani Vitale e Punzi. In porta c'è Zuccarelli, mentre le altre novità si registrano in mediana, con il trio Lamusta, Casale e Fortunato pronto a tessere le principali trame offensive dei rossoblù; in attacco spazio al tridente Fumarola, Vena e Sisto. È proprio la punta di Bernalda a tentare la prima sortita offensiva, fermata dall'intervento prodigioso di Cifarelli che riesce a deviare la sfera oltre la traversa. Il Marconia è padrone del campo e al 17' sblocca il risultato con il bellissimo gol di Alessandro De Nittis: il centrale disegna una traiettoria vincente con un tiro dal limite dell'area che bacia la traversa e si infila alle spalle del portiere montese. Il vantaggio mette in discesa la sfida e i rossoblù raddoppiano pochi minuti dopo con un'altra perla, stavolta griffata Lamusta che inventa una parabola da artista direttamente da calcio di punizione, con Cifarelli che può solo ammirare il pallone infilarsi all'angolino. Un'Elettra spumeggiante cala il tris con l'incursione di Fumarola che, nei minuti finali di frazione, sveste i panni di goleador per indossare quelli di assist-men, servendo il gol del 4-0 a Vena, bravo ad addomesticare il pallone in area di rigore e trafiggere ancora l'estremo difensore della Libertas.
Nella ripresa gli ospiti, anch'essi fortemente rimaneggiati, non riescono a riaprire le sorti dell'incontro e, anzi, subiscono altre due reti grazie alla doppietta del giovane Andrea Vitelli. Nel corso del secondo tempo l'allenatore in seconda Lino Cazzato, sostituto di mister D'Onofrio, getta nella mischia tanti giovani promesse della 'cantera' rossoblù: esordio assoluto per Piero Cisterna e Pietro Agneta, minutaggio importante anche per Leonardo Lapadula e Andrea Vitelli, mentre i vari Magro, Punzi, Lamusta e Vitale dimostrano grande personalità per tutto il corso della sfida.

L'Elettra Marconia si gode il successo meritato e si proietta già sui prossimi impegni previsti dal calendario: all'orizzonte due trasferte insidiose in casa del Viggianello e del Salandra, l'obiettivo è recuperare i tanti giocatori indisponibili tra squalifiche e infortuni, per preparare al meglio il rush finale per la corsa al miglior piazzamento nella griglia play-off.

ELETTRA MARCONIA: Zuccarelli, Vitale, Natuzzi, De Nittis, Punzi, Fortunato, Casale, Lamusta, Sisto, Fumarola, Vena. Allenatore: Cazzato (D'Onofrio squalificato). A disposizione: Montesano, Cisterna, Lapadula, Agneta, Ricchiuti, Vitelli

Andrea Cignarale

comments