20Novembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Il Tricarico sbanca il Pala Olimpia, elimina il Pisticci e approda in semifinale

Non è stato un bel Pisticci quello visto al Pala Olimpia nel ritorno di Coppa Italia. Nonostante le molte occasioni i gialloble non sono riusciti a sfruttare il fattore campo ed hanno concesso ad un ottimo Tricarico di rimontare e aggiudicarsi il match di ritorno dopo il prezioso 3 a 3 ottenuto all’andata.
Partono bene i padroni di casa che dopo pochi secondi dal fischio d’inizio del signor Petrocelli passano in vantaggio con Benedetto. E’ ancora Benedetto ad impensierire l’estremo Lacovara, ex gialloble, pronto alla respinta sul tiro del numero 5 pisticcese.
Reazione veemente del Tricarico che si porta alla conclusione un paio di volte, trovando attento Pisapia. Il portiere gialloble nulla può però sulla conclusione di Antonio Debraio che insacca e porta i suoi sul pareggio.
Successivamente è il Pisticci ad essere maggiormente propositivo soprattutto con Laviola bravo a portarsi più volte alla conclusione con il muro Lacovara a dire ancora no.
Al 20’ azione pericolosissima per gli ospiti che prima con Innella poi con Debraio si portano al tiro, Pisapia rimedia in entrambe le occasioni.
I minuti finali sono favorevoli ai padroni di casa che vanno al tiro con Iannuzziello e ancora con Laviola, ma Lacovara è nuovamente decisivo.
Ad inizio ripresa subito pericolo per il Pisticci con un super Pisapia puntuale alla respinta.
Rispondono Benedetto e Iannuzziello per i padroni di casa, ma Amato, subentrato a Lacovara si esalta in due parate decisive.
Al 6’ minuto la svolta della gara: il Tricarico va a segno sempre con Debraio, autore di una doppietta, abile a finalizzare una percussione personale.

All’ottavo è nuovamente Benedetto a tentare la conclusione, con Amato che para così come avviene al 15’ e al 17’ sulle due punizioni calciate da Laviola prima e D’Onofrio poi.
Poco dopo Pisapia para la conclusione su punizione di Innocenzo Atlante.
Al 22’ l’occasione più nitida per il pareggio gialloble passa dai piedi di Laviola che calcia un siluro dalla distanza respinto da Amato, superlativo poi sulla ribattuta calciata a colpo sicuro da Lavecchia.
Si arriva così nei frenetici minuti finali in cui il Pisticci assedia gli ospiti, sebbene non riesca a segnare nonostante vada al tiro con Benedetto nel 1’ dei 4 minuti di recupero e proprio sul finire ancora con Laviola che esalta un Amato davvero insuperabile.
Preoccupazione e delusione a fine gara per mister Lavecchia, a cui la competizione stava particolarmente a cuore; preoccupato per il fatto che il suo Pisticci non riesca a cambiare marcia durante la partita, deluso per una sorta di involuzione dei suoi.
Peccato perchè ai gialloble sarebbe bastato anche il 2 a 2 per passare il turno, invece il pressing asfissiante del Tricarico, l’imprecisione e soprattutto un po' di confusione hanno compromesso la gara e hanno fatto si che i padroni di casa abbandonassero mestamente la Coppa Italia.


IL TABELLINO
Pol. C.S. Pisticci - ASD CSI Sant’Antonio Tricarico 1 - 2
Pol. C.S. Pisticci: Pisapia, Barbalinardo, Lavecchia G, Benedetto, Iannuzziello, Laviola, Marra, D’Alessandro, Zuccaro, D’Onofrio, Lapadula, Fafoglia; All: Antonio Lavecchia

ASD CSI Sant’Antonio Tricarico: Lacovara, Atlante I, Atlante G, Debraio Antonio, Debraio Francesco, Innella, Defalco, Amato, Centola, Colangelo, Leschian, Ascenzo; All: Pancrazio Novellino

Reti: Debraio Antonio (2) (TR); Benedetto (PI)

Arbitro: Massimo Petrocelli, Lorenzo Russo