10Dicembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Tennis, nella Next Generation c'è anche Paolo Laviola

“Dodici anni, lo sguardo del ragazzino che pian piano sta già diventando uomo, la maturità acquistata sui campi da tennis”. È questo il ritratto che Federtennis traccia di Paolo Laviola, speranza del movimento tennistico lucano maschile.
“Il giovane talento – ricordano dal sito della Federazione - ha mosso i primi passi sui campi di Marconia, ma qualche tempo dopo si è trasferito al Circolo Tennis Pisticci”.
“Ho scoperto il tennis all’età di sei anni – spiega Paolo – e devo dire che ho trovato subito un percorso abbastanza duro davanti a me. Piero Lo Senno, il maestro che mi ha insegnato questo sport e col quale continuo ad allenarmi, ha pensato di farmi impugnare la racchetta con la mano sinistra. Io nella vita sono destrorso, ma nel campo da tennis divento mancino. L’intuizione del mio maestro ha portato alcuni benefici al mio gioco: cominciando da zero non ho dovuto correggere alcuni movimenti sbagliati e ho appreso i colpi essenziali di questo sport con più facilità”.
Il diritto mancino è diventato l’arma più utilizzata da Paolo Laviola durante i match: “Nei primi anni di agonismo avevo un gioco votato prevalentemente alla difesa – continua il dodicenne lucano -, ora invece ho iniziato a variare il mio modo di giocare e ho imparato a comandare lo scambio da fondo campo. Il diritto mi permette di giocare alla pari con avversari che hanno un peso palla maggiore del mio”.
I risultati non sono tardati ad arrivare: Paolo ha conquistato i quarti di finale del torneo Tennis Europe “Patras Junior 2019” disputato a Patrasso, in Grecia, mentre ha raggiunto gli ottavi del torneo di Forlì e i sedicesimi del Bludenz European Junior Open 2019 (Austria).
L’ultimo grande traguardo raggiunto è la qualificazione al master finale del Junior Next Gen Italia, dove il tennista di Pisticci è approdato ai quarti di finale: “Questo è il primo anno che partecipo all’evento finale del circuito Next Gen e sono rimasto sorpreso dall’ambiente che mi circonda – continua Laviola -, su questi campi si avverte un’atmosfera magica. I quarti di finale rappresentano un grande risultato, ma sono convinto di poter arrivare fino in fondo”.
La vita di Paolo Laviola si divide tra il tennis e lo studio.
L’obiettivo del tennista lucano è quello di coniugare la carriera agonistica con quella scolastica: “Il mio obiettivo è quello di frequentare il liceo scientifico, ma il mio sogno nel cassetto è quello di studiare negli Stati Uniti entrando a far parte di una accademia che mi permetta di continuare a giocare a tennis”.