09Luglio2020

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Annullato lo Sporting Soccer 2020

Il coronavirus ferma anche lo Sporting Soccer: è questo l’annuncio degli organizzatori che, a pochi mesi dall’inizio del tradizionale torneo sportivo di Marconia, alzano bandiera bianca, almeno per quest’anno.
“Il coronavirus sta condizionando pesantemente le nostre vite, le nostre attività e i nostri programmi, siamo tutti coinvolti in una situazione sempre più difficile, che ha paralizzato la nostra Nazione e il mondo intero – spiegano in una nota ufficiale diramata sui social - Lo Sporting Soccer non sarà risparmiato dalla pandemia: con grande dispiacere, infatti, annunciamo che la ventesima edizione del torneo più amato del Metapontino non si terrà. Almeno quest’anno”.
Giunto alla ventesima edizione, lo Sporting Soccer ha visto crescere di anno in anno la partecipazione di atleti e squadre, provenienti da diversi paesi lucani, attratti dalla creatività degli organizzatori che, ad ogni edizione, hanno introdotto novità per rendere la manifestazione partecipata e aperta a tutti. Ideato nel lontano 2000 da Don Antonio Di Leo, il torneo si è saputo ritagliare uno spazio importante nel cuore e nell’estate dei pisticcesi. Negli anni si sono susseguiti ospiti di grande eccezione provenienti dal mondo dello sport: dal giornalista di Radio Rai Francesco Repice al portiere della Nazionale di calcio a 5 Stefano Mammarella passando per il capitano della Nazionale femminile Susanna Nicoletti e per il massofisioterapista azzurro e pisticcese Vittorio Lo Senno.
Gli organizzatori spiegano le logiche motivazioni del rinvio della ventesima edizione: “Le restrizioni governative delle ultime settimane si prolungheranno inevitabilmente anche in estate: la parola d’ordine è e sarà vietare assembramenti, per cui il nostro torneo, seguito da centinaia di appassionati, non potrà evidentemente tenersi. È una decisione che lo staff dello Sporting Soccer assume con profondo senso di responsabilità e amore verso la comunità: in conformità alle regole, ci auguriamo che i sacrifici che in questi mesi tutti stiamo compiendo possano essere ripagati con la più importante delle vittorie, quella contro il virus. Approfittiamo dell’occasione per manifestare la nostra vicinanza a tutte le famiglie contagiate dal COVID-19, a quelle che hanno perso i loro cari e a quelle che stanno soffrendo in queste settimane a causa della forte crisi economica”. L’appuntamento, dunque, è al 2021, “con la speranza di poter vivere l’edizione più bella dello Sporting Soccer, quella in cui potremo ritrovarci e stingerci forte”.

Andrea Cignarale

 

""""""""""""</p>"