20Novembre2017

 

  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Neve in spiaggia, il mistero della foto diventata virale

La neve abbraccia il mare (o viceversa). A pochi sarà sfuggito, in questi ultimi giorni, il singolare scatto diventato presto virale su Facebook e attorno al quale si è anche creato un mistero relativo all'identità dell'autore e alla località in cui è stato realizzato.
Metaponto? Policoro? Scanzano? Ginosa? Cirò Marina? Cilento? Tra le tante versioni circolate su Facebook a proposito del luogo in cui sarebbe stato immortalato il suggestivo fenomeno, compare anche la marina di Pisticci. Un'ipotesi compatibile con le caratteristiche della spiaggia ripresa nella foto e con le abbondanti nevicate che hanno interessato il nostro territorio, specie quello costiero. Un'ipotesi, però, che non esclude le alternative, sostenute sui social network da altrettanto numerosi utenti.
Da sabato 7 gennaio, la foto è l'immagine di copertina della pagina Facebook del famoso portale di previsioni IlMeteo.it, che conta milioni di visite al mese: quasi 500 i like raccolti dal contenuto e più di 200 le condivisioni.
Intanto, l'account istituzionale del Comune di Policoro, nelle stesse ore, proponeva l'ormai famosa foto sottolineando le bellezze della propria marina e raccogliendo così circa 2000 like e quasi 1000 condivisioni.
Lo scatto di cui sembra si siano perse le tracce autoriali e la geolocalizzazione è stato postato anche sulla pagina "Video Calabria Fan Club", dove si sostiene che il magico incontro tra neve e mare sia avvenuto a Cirò Marina: 7400 i like registrati e quasi 12000 le condivisioni.
Sull'account del Porto degli Argonauti la stessa foto - postata con riferimenti geografici più generici, come costa ionica lucana - ha ottenuto quasi 300 like e poco meno di 200 condivisioni.
Il mistero si infittisce andando a spulciare i commenti lasciati su tutte queste pagine dai numerosissimi utenti che hanno visualizzato la foto. Tra questi, più di qualcuno rivendica la paternità dello scatto, collocandolo ora in Basilicata, ora in Calabria, ora in Puglia.
Anche se pochi, alcuni sostengono che la foto sia di una spiaggia campana, più precisamente del Cilento. Ecco perché nel caso scoppiato sui social intorno all'immagine che ha fatto il giro d'Italia, è intervenuta anche la testata giornalistica Il Mattino, che ha chiesto ai suoi lettori di aiutarli a risolvere il mistero.
Qualcuno cita addirittura la Sicilia, ma i tanti litiganti italiani potrebbero avere presto la necessità di fare fronte comune contro chi colloca quello scatto addirittura fuori dal Belpaese. Lunedì, infatti - raccogliendo 5500 like e quasi 2000 condivisioni - la foto è stata postata sulla pagina Facebook Magical Greece, che propone immagini del Paese ellenico.
Virali sono diventati anche alcuni post che, mettendo a confronto le varie versioni circolate sulla località immortalata, approfittavano per farsi due risate. Uno fra tutti quello pubblicato dalla pagina Sesso Droga e Pastorizia, una comunità che conta quasi due milioni di fan che ne apprezzano i contenuti ironici e di black humour. E qui le interazioni sono schizzate. Oltre 37000 le reaction, circa 5000 le condivisioni, 1500 i commenti.
La febbre della neve al Sud ha fatto di certo perdere la bussola a molti, che per giorni hanno discusso cercando di risolvere il mistero della foto, come se fosse di vitale importanza. Come se fosse una questione di Stato, anzi di regione, anzi di paese. Come se questo scatto fosse la chiave segreta per lo sviluppo turistico di un territorio. Beata ingenuità.
L'uso scorretto dei social media - che contempla anche l'appropriazione di contenuti altrui senza citazione della fonte - ha fatto il resto in questa strana storia che ha tenuto compagnia a quanti in questi giorni sono rimasti bloccati in casa dalla neve; storia sulla quale ad oggi sembra arduo ristabilire la verità. Fortunatamente, ne possiamo fare anche a meno. L'unico che potrebbe legittimamente rivendicare il diritto alla verità è l'autore dello scatto, che però sembra non avere molto interesse a farlo. Tra i tanti che si sono attribuiti la paternità della foto, nessuno ha presentato prove inconfutabili.
Nel frattempo, Facebook & Co. hanno mostrato anche la loro faccia migliore, quella di strumenti utili e ormai imprescindibili per fare informazione - diretta e in tempo reale - durante le emergenze meteo, come quella appena conclusasi.

Marika Iannuzziello

   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.