18Luglio2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Agata, un’associazione a sostegno dei malati di tumore, ‘contro il cancro dell’indifferenza’

Si chiama Agata - come la Santa patrona di Catania, tra l'altro protettrice delle donne affette da patologie al seno - la nuova associazione nata pochi giorni fa a Marconia con finalità di solidarietà sociale nell'ambito socio-sanitario, a favore dei malati oncologici.
Costituita per volontà di un gruppo di donne di Marconia con esperienza diretta o indiretta del cancro, l'associazione si propone di promuovere i diritti civili dei malati di tumore e la cultura della prevenzione; di gestire attività e programmi di formazione ed addestramento, oltre che punti di ascolto ed informazione alle quali ogni ammalato oncologico o suo familiare possa rivolgersi, anche in forma anonima, per ottenere aiuto; di fornire informazioni sui servizi, sulla loro collocazione, organizzazione e funzione all'interno delle strutture sanitarie e di accoglienza nonché sugli orari, percorsi e collegamenti dei mezzi pubblici e sulle possibilità di soggiorno e di impiego del tempo libero, contribuendo attivamente al miglioramento del patrimonio informativo esistente in Italia circa le necessità ed i supporti indispensabili per i malati di cancro e le loro famiglie, in particolare informandoli sulle terapie, possibilità di cura e altro.
L'associazione di volontariato Agata intende proporsi come supporto agli ammalati e alle loro famiglie, anche in ambito ospedaliero, e come mediatore con le amministrazioni ed enti territoriali, per sensibilizzarli alle esigenze degli ammalati, ex ammalati e delle loro famiglie.
"In un paese come Marconia - spiegano - dove le diagnosi di neoplasie sono tristemente in aumento, abbiamo deciso che non c'era più tempo per aspettare. Molte donne, quando si sono ammalate, avrebbero voluto trovare un luogo in cui ricevere risposte alle tante domande che affollano la mente dopo una diagnosi così pesante. Quel luogo doveva diventare al più presto reale.
Ed ecco che la sera del 13 gennaio Agata ha preso vita, contando sull'entusiasmo e la determinazione delle socie fondatrici e di tutte le amiche e gli amici, oltre ai familiari, che hanno offerto il loro sostegno.
Agata è oggi un contenitore pieno di amore e di idee. Un punto di riferimento, un centro di ascolto, un supporto, un sostegno.
Nella mission della nostra associazione c'è solo voglia di stare vicino a chi ha bisogno, con una parola, un abbraccio, un sorriso e col cuore".
La presentazione ufficiale è in programma sabato 21 gennaio alle ore 18, presso la Sala consiliare di Marconia.

Marika Iannuzziello