17Novembre2017

 

  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Loculi esauriti nei cimiteri di Pisticci. Il problema riguarda soprattutto le famiglie più bisognose

Allarme tumulazioni ai cimiteri comunali di Pisticci e di Marconia. L'amministrazione comunale si muove, ma occorre fare presto. Il problema è comunque sempre più attuale e tocca in modo particolare famiglie che non possiedono cappelle gentilizie per seppellire i loro cari.
Dal Comune confermano che sono ormai esauriti i loculi costruiti a suo tempo per venire incontro a famiglie che ne sono sprovvisti e che finora ricorrevano all'ente che, dietro pagamento, li metteva a disposizione, risolvendo così anche casi spinosi che altrimenti avrebbero creato notevoli disagi. Purtroppo adesso è venuta meno quella che finora era l'ancora di salvezza per diverse famiglie bisognose, non in grado di acquistare tombe da privati, proprio per l'eccessivo costo delle stesse.
Se è vero che con la realizzazione del cimitero di Marconia la situazione si è alleggerita, è vero anche che la polazione dei due centri registra alta presenza di abitanti, per cui le problematiche "post mortem" restano sempre in piedi.
"Allo stato - come ha spiegato l'ing. Antonio  Grieco, dirigente l'Ufficio Ambiente - è in atto l'iter (iniziato durante la Giunta Leone e proseguito da Di Trani e Verri) per portare a compimento due importanti progetti a firma dell'architetto Renato D'Onofrio e dell'ingegnere Virgilio Stabile (scelti con regolare concorso), per la creazione di 372 loculi al Cimitero di Pisticci e 428 a Marconia, da assegnare a famiglie prive di tombe private. E' prevista inoltre la realizzazione di 102 lotti edificabili a Pisticci e  180 a Marconia. I progetti dell'importo di 2 milioni e 500 mila euro, comprendono anche la urbanizzazione, recinzione e costruzione di 2 chiesette, cappella di Resurrezione e di Meditazione".
I lotti andranno assegnati a cittadini per realizzare tombe di famiglia, ma c'è anche l'ipotesi che vedrebbe il comune costruire i loculi per venderli a privati non in possesso di cappelle, oppure al ricorso ad un "Proget Financing" affidandosi a soggetti in grado di finanziare l'opera sollevando l'ente dall'anticipo di somme. Alla luce di tutto ciò, è necessario però dare priorità per la realizzazione di colombari per privati, atteso che ormai di disponibili non ce ne sono più. E' questo il vero allarme e non c'è tempo da perdere.
Intanto il cimitero di Pisticci necessita di sistemazione urgente della maggior parte dei viali, in stato abbastanza precario. Ricordiamo che l'ultimo intervento, dopo quello della Giunta Leone, è stato eseguito dal sindaco Di Trani attraverso un mirato e ammirato arredo dei campi comuni, che ha dato maggior decoro ad un luogo sacro visitato ogni giorno da tantissimi cittadini.

Michele Selvaggi

   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.