Saldi bagnati in Basilicata: è la prima regione ad aprire la campagna 2018

I commercianti lucani "non vogliono sprecare il vantaggio di essere la prima regione italiana ad avviare i saldi, dal 2 gennaio 2018". Lo ha detto Confcommercio imprese Italia di Potenza, secondo cui "anche per questi saldi, come è accaduto per Natale, sono le donne le 'regine' dello shopping scontato".
La Basilicata "apre" in Italia la stagione dei saldi, prima ad offrire sconti che in alcuni casi arrivano già al 70 per cento: in mattinata, sia a Potenza sia a Matera, molti hanno cominciato la caccia all'affare, senza però file particolari - anzi con una certa lentezza - anche a causa del maltempo che sta colpendo diverse zone della regione.
Molti lucani - riferisce l'Ansa - stanno quindi approfittando in queste ore dei primi ribassi, in particolare per il settore dell'abbigliamento: rispetto agli anni precedenti, infatti, nelle regioni limitrofe i saldi inizieranno nei prossimi giorni (domani i saldi cominceranno in Val d'Aosta, dal 5 gennaio in tutte le altre regioni), concedendo così alla Basilicata una sorta di "esclusiva" per gli acquisti convenienti.
Il 2018 parte con lo sconto. Tra oggi e sabato prenderanno il via in tutta Italia i saldi invernali 2018, primo grande appuntamento commerciale dell'anno.
La prima regione a partire sarà la Basilicata, martedì 2 gennaio, cui seguirà la Valle D'Aosta il 3 gennaio. In tutte le altre regioni, le vendite di fine stagione scatteranno venerdì 5 gennaio, con l'esclusione della Sicilia che inizierà per ultima sabato 6 gennaio, in coincidenza con l'Epifania.
Confesercenti ha stilato un'indagine dalla quale risulta che il un consumatore su due ha già in programma acquisti, con un budget medio di 150 euro a persona. Ma soprattutto "quest'anno gli sconti di partenza saranno più alti della media'', afferma il presidente di Fismo Confesercenti, Roberto Manzoni. Il 56% parte con uno sconto del 30%, gli altri con promozioni ancora più alte. ''I saldi invernali somiglieranno un black friday 'sotto casa', solo più accessibile e di maggiore durata", sostiene la federazione dei negozi di abbigliamento.

comments