24Marzo2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

'Agata' ha festeggiato con la comunità il suo primo anno di vita

Una intera comunità si è stretta ieri sera attorno ad AGATA, l’associazione di “Volontari contro il cancro” che proprio nei giorni scorsi ha compiuto il suo primo anno di vita e che ha voluto festeggiare con una iniziativa pubblica durante la quale fare il punto sulle iniziative svolte e gli obiettivi raggiunti durante i primi 365 giorni di vita, oltre a rendicontare tutte le donazioni ricevute ed il loro utilizzo.
“Nessuno di noi – ha spiegato la Presidente dell’associazione, Mirna Mastronardi – poteva immaginare quanta strada avremmo percorso in un solo anno di vita”.
Immediata attivazione di una linea telefonica dedicata ai pazienti oncologici e alle loro famiglie, realizzazione di iniziative volte a sensibilizzare sull’importanza della diagnosi precoce, confronto con l’ASM che ha portato a percorsi di accesso prioritario alle sale prelievi per i pazienti in chemioterapia, un protocollo d’intesa tra Agata e l’IRCCS CROB di Rionero, un convegno grazie al quale in Basilicata si è cominciato a parlare di mutazione dei geni BRCA 1 e 2 e predisposizione ereditaria a tumori di mammella e ovaio, attivazione di percorsi di autoaiuto ed infine una importante campagna di raccolta fondi, conclusasi con l’acquisto del Ford Tourneo 9 posti con il quale accompagnare gratuitamente i pazienti del territorio ad effettuare la chemioterapia nei centri oncologici di riferimento.
Questi sono solo alcuni dei tanti obiettivi raggiunti dall’associazione AGATA – VOLONTARI CONTRO IL CANCRO, che ha concluso il suo primo anno di vita con l’istituzione del fondo “Continuo a vivere per aiutarti”, nel quale far confluire le offerte ricevute in memoria di chi dal cancro è stato strappato via. Donazioni che non verranno utilizzate per le normali attività di Agata, ma che aiuteranno i nuovi ammalati in difficoltà economica.
Per la presidente Mirna Mastronardi, il merito del lavoro è da attribuire al nucleo operativo dell’associazione, composto da donne e uomini che non si sono fermati di fronte alle difficoltà e che – anche malati – hanno lavorato infaticabili, donando ad Agata tempo, energie e amore, spesso coinvolgendo le proprie famiglie ed i propri amici più cari per rendere Agata ogni giorno più forte.
Una serata all’insegna delle grandi emozioni e della commozione. Lungo l’elenco delle donazioni ricevute.
“Ogni donazione – è stato spiegato – racconta una storia straordinaria di amore e solidarietà”.
“Il primo grazie che ci sentiamo di rivolgere – ha spiegato la Presidente dell’associazione AGATA, dopo aver elencato le entrate e le uscite del primo anno, conclusosi in attivo – è alla nostra comunità, che ha avuto fiducia in noi e ci ha sostenuti sin dalla nostra nascita. Senza i nostri concittadini nulla avremmo potuto. Le iniziative, le manifestazioni, gli aiuti che proviamo a fornire e l’acquisto del Ford Tourneo sono stati resi possibili solo grazie alla straordinaria generosità della nostra comunità, oltre che di pochi imprenditori dal cuore grande e di associazioni particolarmente sensibili quali Emanuele11e72, la Fidas e Art Factory e tante altre”. Lungo l’elenco degli “amici” di Agata da ringraziare.
Durante i festeggiamenti l’associazione ha assegnato la tessera di Socio Benemerito di AGATA alla manager lucana Carmela Suriano, riconoscimento attribuitole – come hanno spiegato le socie – “per il supporto, l’Amicizia e la stima e perché è una Donna speciale”.
La serata si è poi conclusa con le parole colme di affetto e di fede dell’Arcivescovo di Matera-Irsina, Monsignor Giuseppe Caiazzo, che ha impartito la benedizione prima ai volontari dell’associazione – che don Pino ha accolto a braccia aperte sin dalla sua costituzione – e poi al mezzo di trasporto destinato ai pazienti oncologici.
Terminati i festeggiamenti, il lavoro dei volontari di Agata riprende con nuovo slancio e nuova energia. Già dalla prossima settimana il Tourneo sarà operativo.
“Per chiunque avesse bisogno di noi (per viaggiare con noi, per ricevere un sostegno o anche solo per una parola di conforto ed un sorriso) – ricordano i soci – siamo contattabili alla linea dedicata 3926176222”.