24Marzo2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Marina di Pisticci, in arrivo i Tecnoreef uncinati. Ostacolano la pesca vietata e favoriscono lo sviluppo di flora e fauna

Dopo il grande traguardo raggiunto con l’approvazione da parte della Regione Basilicata dell'Area Marina Protetta MagnaGrecia, il comune di Pisticci, insieme al WWF di Policoro e all'Associazione Pescatori, elabora MareVivo: un innovativo progetto, candidato con la misura Feamp 1.40, per la difesa e il ripopolamento della Costa Jonica.
L’idea su cui si fonda - come spiegato nella notizia diffusa da Pisticci 5 Stelle -, elaborata da Guido Beltrami, prevede l’utilizzo di un “Tecnoreef”, ovvero l’installazione di piramidi in calcestruzzo armato a base di elementi naturali e senza additivi sintetici, munite di fori circolari, i quali permettono alla fauna marina di riprodursi ed alla flora di colonizzare le strutture. Le stesse sono dotate, inoltre, di un uncino che ha la funzione di ostacolare la pesca a strascico dei pescatori di frodo, pratica notoriamente distruttiva per i nostri fondali.
Prosegue quindi il bel sodalizio tra l’Amministrazione pentastellata e l’Oasi WWF Di Policoro, in particolare con Tonino Colucci e Gianluca Cirelli, con cui il comune ha già candidato un Life per la tutela della lontra e ha lavorato gomito a gomito nel monitoraggio della schiusa delle uova di tartaruga Caretta-Caretta a Marina di Pisticci.
"La difesa della nostra costa, la tutela di un mare ormai diventato fondamentale per la sopravvivenza di specie sempre più rare, è una delle nostre priorità - spiega con soddisfazione l’Assessore Radesca - e i risvolti economici che tutto ciò porterebbe al territorio non sono affatto da trascurare: avremmo la possibilità di potenziare in maniera esponenziale le attività di pesca locale, per non parlare della spinta propulsiva che potremmo dare ad un turismo innovativo, di tipo naturalistico.
Da quello che ho potuto constatare visionando le mappe europee di Rete Natura 2000, la nostra regione, nonostante i problemi ambientali, sembra essere un'area vergine, un luogo che per la scarsa antropizzazione potrebbe dare una ripresa e uno slancio incredibile all'ambiente. Una sorta di big-one, da dove ripartire per progettare un futuro diverso.
Questa è una battaglia fondamentale per la nostra amministrazione, come lo è per il governo. Continueremo a combatterla sulla scia della campagna "Io Sono Ambiente” lanciata dal Ministro Costa, portando a casa risultati concreti per il futuro della nostra Regione e del nostro territorio”.