25Giugno2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Conoscere il dolore per il bene del paziente. A Pisticci un corso di formazione di alto valore scientifico

"Il dolore oncologico e non oncologico" è stato il tema del corso di aggiornamento per medici di medicina generale tenuto lo scorso sabato 8 giugno nella sala meeting l'Incontro a Pisticci centro.
Curatore scientifico del corso il dottor Giuseppe Agneta, responsabile dell'Hospice di Stigliano nell'ambito dell'Asm di Matera.
L'incontro, dall'alto valore formativo, ha avuto lo scopo di aggiornare i medici sulla valutazione, gestione e trattamento del dolore nelle sue diverse forme, acute e croniche, nelle patologie oncologiche e non oncologiche.
"Spesso -è stato spiegato in sede organizzativa - il dolore viene sottostimato e trattato in maniera inadeguata anche a causa di una scarsa conoscenza dei meccanismi fisiopatologici oltre che delle barriere pregiudiziali, soprattutto nelle terapie con oppioidi; pertanto risulta necessario un aggiornamento continuo sulla gestione del dolore".
L'incontro scientifico ha previsto relazioni frontali sui vari aspetti del dolore. Nel corso della giornata si è spaziato tra epidemiologia, fisiopatologia, scale di valutazione del dolore, il dolore nel bambino, gli aspessi psicologici, il trattamento, il BtcP. In seguito si è tenuta una tavola rotonda di confronto e condivisione esperienziale con discussione tra i relatori ed i partecipanti. L'obiettivo era quello di garantire un doveroso controllo del dolore ed un'accettabile qualità di vita dell'unità sofferente, composta dai malati e dai loro familiari.
Per la presentazione del corso è intervenuta Carmela Potenza, dirigente del distretto sanitario di Stigliano. A Pisticci, per i saluti ai partecipanti, anche Joseph Polimeni, direttore generale dell'Asm di Matera.
L'intervento del dottor Giuseppe Agneta ha trattato gli aspetti relativi all'epidemiologia del dolore. Di fisiopatologia del dolore ha parlato invece Giuseppe Ciampo, medico e dirigente del reparto di rianimazione presso l'ospedale di Matera; le scale di valutazione del dolore sono state discusse da Carmen Donadio, infermiera dell'Hospice di Stigliano. Il dottor Giuseppe Agneta è intervenuto anche sugli aspetti riguardanti il dolore nel bambino.
Il trattamento del dolore: linee guida e raccomandazioni per un corretto approccio è stato invece l'aspetto trattato da Marcello Ricciuti, direttore dell'Hospice San Carlo di Potenza.
All'operatrice sanitaria del'Hospice di Stigliano Maria Teresa Ciliberti è stato affidato, inoltre, il compito di spiegare cosa è e come si cura il dolore procedurale.
A sottolineare la preziosa funzione di infermieri ed operatori sanitari nell'ambito delle equipe multidisciplinari preposte alla cura dell'ammalato è stato lo stesso dottor Agneta che ha individuato come fondamentale il loro ruolo nella corretta definizione del dolore del paziente, elemento basiliare affinchè i medici possano poi impostare la terapia più corretta.
L'intera giornata è stata caratterizzata da interventi di alto profilo ed ha fatto registrare una larga partecipazione. Al termine del corso lo stesso Agneta ha voluto ringraziare i colleghi per la loro presenza ed il fattivo contributo fornito al dibattito, aspetti dei quali, in fondo, va a beneficiare lo stesso paziente, le cui cure hanno maggiori probabilità di essere ben calibrate anche grazie a queste occasioni di condivisione di esperienze professionali e diagnostiche.

Roberto D'Alessandro