13Novembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

'Il sistema di Protezione Civile di Pisticci è un modello da seguire'

"Fare rete". "Queste due semplici parole di Beppe Grillo, diventano emblematiche del modello di protezione civile del Comune di Pisticci", come spiega l’Assessore Francesco Radesca.
"Un modello - aggiunge - che va ad integrare le competenze specifiche dell'ufficio tecnico dell’Ente con il Nucleo Volontari del Metapontino e il gruppo meteo amatori che, seguendo costantemente le evoluzioni metereologiche anche su lungo periodo, supportano il lavoro degli addetti alla sicurezza del territorio".
Mi preme ed è doveroso ringraziare- afferma l’Assessore Radesca- l’Architetto Coriglione e il Dirigente dell’Ufficio Tecnico, l’Ingegner De Marco per aver portato ai massimi livelli il modello delle schede operative Augustus (ad oggi Pisticci risulta essere l’unico comune lucano ad aver adempiuto alle direttive ministeriali stilando un piano emergenza tsunami), il gruppo N.o.v. e il Presidente Rocco De Marco che con passione e professionalità affrontano emergenze ogni giorno, le cui capacità  pratico operative, la costante formazione colloca questo gruppo tra le eccellenze nell’ambito, il gruppo meteo amatori che grazie allo studio di modelli matematici che vanno da GFS a UKMO segue i fenomeni in tempo reale e ci aiuta a non trovarci impreparati di fronte alle emergnze climatiche che negli ultimi anni hanno creato non pochi problemi. Un ringraziamento va ad Alberto Raimondo ed alle sue web collegate ai pc installati nella sede della Protezione civile a Tinchi. Abbiamo fortemente voluto candidare tra i progetti del Servizio Civile, quello riguardante la Protezione civile".
In collaborazione con la dottoressa Carmen Centola è nato poi il progetto “Rescue me 2”, ideato da Radesca con l’intento di fare "qualcosa di innovativo, che non fosse fine a se stesso ma che mirasse a dare un contributo serio e reale al territorio e per la sua salvaguardia nella speranza che nei ragazzi resti la passione per il volontariato di protezione civile anche quando il progetto avrà termine. Questa Amministrazione ha voluto inoltre cristallizzare la collaborazione tra Comune di Pisticci e  N.o.v. con una convenzione, che permetta ai nostri volontari più autonomia anche quando la Regione non si dimostra celere nell’erogazione dei contributi carburante o nella stipula del Piano Antincendio".
"Tutto questo, questa Rete tra i diversi soggetti in campo - rosegue Radesca -, permette un’azione celere che in casi di emergenza è fondamentale. Il risultato è un presidio continuo del territorio in cui la sinergia di vedette, mezzi e squadre che intervengono velocemente e in ogni momento.
L’assessore del Comune pisticcese spiera, infine, che la Regione segua l'esempio di Pisticci ed accolga la sua proposta di "creare un coordinamento tra il Dipartimento regionale di Protezione Civile e l’Arpab al fine di integrare la tutela ambientale ai rischi idrogeologici, il monitoraggio continuo dei fenomeni naturali con le matrici ambientali in un luogo, la Basilicata, dove la connessione tra gli ambiti appare evidente".