12Novembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Pisticci Scalo grave pericolo e pessimo spettacolo: voragine a cielo aperto da oltre un anno mai messa in sicurezza

E se malauguratamente qualcuno dovesse inciampare, cadere e farsi male in quella specie di voragine a cielo aperto in pieno centro, lì da oltre un anno e non protetta, chi ne risponderebbe?
Ce lo sollecitano in tanti, ma spiace ritornare più volte su argomenti di massima importanza, sicuramente sottovalutati, che riguardano l’incolumità delle persone, senza, purtroppo, che qualcuno si è mai preoccupo di intervenire. O far intervenire.
Era già così quando lo segnalammo la prima volta lo scorso agosto 2018 (Avete capito bene!). Lo avevamo comunque già fatto parecchi mesi fa quando prima della voragine esisteva solo una buca. Anche quella abbastanza pericolosa.
Il nostro riferimento è a un indecoroso spettacolo quasi di fronte all’ingresso sud del quartiere residenziale, che va avanti da tempo e che riguarda la parte laterale lungo l’ultimo tratto della provinciale che da via Pomarico, conduce alla Stazione FF.SS. Un tratto che prima era fiancheggiato lateralmente da griglie in metallo a copertura di una profonda cunetta con canale di scolo.
Quasi all’inizio di questa arteria e precisamente sulla parte destra in direzione Scalo, oltre un anno e mezzo fa, un tratto di quelle griglie venne divelto, lasciando completamente scoperta una grossa e profonda buca (a misura di uomo), che così poteva rappresentare un gravissimo pericolo per la pubblica incolumità e che noi regolarmente segnalammo.
Il tratto infatti, è parecchio frequentato da adulti e bambini del quartiere e del borgo, tutti potenziali vittime di sfortunati incidenti. La situazione, da oltre un anno è notevolmente peggiorata poiché tutto un tratto laterale alla strada che insisteva intorno alla buca per circa una decina di metri, è sprofondato, creando una specie di voragine per uno spettacolo poco edificante, con pezzi di cemento e basoli caduti nel sottostante cunicolo, rimasto a cielo aperto.
L’area interessata prima era stata recintata con transenne in ferro, sostituite poi con un perimetro di strisce di nastro bianco. Ora non esistono neanche quelle, come mostra la foto.
Non sappiamo a chi spetta intervenire, Comune, Provincia o altro ente. E’ certo però che l’argomento riguarda il nostro territorio. La cosa è nota a tutti. Ma la voragine è sempre li. Chissà se questa volta il nostro appello sarà accolto.

 

gt;Michele Selvaggi</p> <p> </p> <p> </p>"</p>"