08Agosto2020

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Anche quest'anno lo chef Ricchiuti gareggerà ai Campionati della Cucina Italiana di Rimini

Avranno inizio domani, sabato 15 febbraio, i Campionati della Cucina Italiana 2020. L' evento, giunto ormai alla quinta edizione, è organizzato dalla FIC (Federazione Italiana Cuochi) e si svolgerà, come di consueto, presso l'Expo Centre Italy di Rimini.

Nella famosa città balneare italiana sono attesi centinaia di cuochi che, a colpi di mattarello, gareggeranno nelle varie discipline: cucina calda, cucina fredda, pasticceria da ristorazione, opere dal vivo, opere pronte culinary art e opere pronte pastry art. Una manifestazione molto attesa, quella di Rimini, da pubblico e da addetti ai lavori.
Anche quest'anno a rappresentare il territorio di Pisticci ci sarà Emanuele Ricchiuti, 35 enne chef di Marconia del ristorante Blue Iris di Metaponto Lido che egli stesso gestisce, il quale si cimenterà in gara domenica 16 febbraio cercando di confermare e perchè no, magari migliorare, la medaglia d'argento conseguita nel 2018 nella categoria "cucina calda" nonchè il premio come 5° piatto italiano migliore, arrivato a soli 4,25 punti di distanza dal primo posto assoluto. Ricchiuti, componente del team Basilicata, gareggerà da solo nello starter, una ricetta che dovrà realizzare con l'obbligo di utilizzare l'halibut, spettacolare pesce dei mari del nord, molto apprezzato per la sua polpa bianca simile a quella del rombo.

"Dedico questa mia partecipazione ai Campionati della Cucina Italiana di Rimini - è il commosso pensiero dello chef di Marconia - a Fabiano Mauro, mio collaboratore al ristorante che gestisco, tragicamente scomparso lo scorso anno. Sulla mia divisa da chef ho stampato il delfino, il simbolo di Fabiano il quale continua a vivere nei nostri cuori grazie all'associazione DOLFIN, nata in sua memoria a Marconia con l'intento di fornire opportunità ai ragazzi del territorio così come Fabiano desiderava".