02Luglio2020

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Stazione di pesca a San Basilio: un panegirico allo spreco

stazione pesca abbandonataE' di questi giorni la bella notizia inerente il contributo di euro 32.000 approvato e finanziato al comune di Pisticci nel progetto "Spiagge sicure - Estate 2020".

Una bella notizia che permetterà al nostro Comune di poter effettuare tutta una serie di iniziative volte a migliorare la qualità della nostra offerta turistica nella massima sicurezza.
Quello che però salta agli occhi è lo stato di forte abbandono in cui versano le nostre spiagge che solo per via del Covid-19 e di non ottimali condizioni meteo non sono ancora state "assalite" dai turisti.
Lo stato in cui versa ad esempio la stazione di pesca presente sulla spiaggia di San Basilio, ha del vergognoso. Una struttura inaugurata dall'ex amministrazione Di Trani, che a distanza di soli 4 anni è diventato un mausoleo, nonché un museo a cielo aperto. Museo del degrado e dell'abbandono dato lo stato in cui si trova. Non solo erbacce, immondizia e sporcizia dappertutto, ma soprattutto pezzi di struttura devastati e chiodi, tantissimi chiodi arrugginiti, molto pericolosi per i passanti.

E dire che la struttura era stata utilizzata come propaganda elettorale da questo e quello, ma alla fine la stessa è deteriorata e chissà quando verrà rimessa in condizioni ottimali o utilizzata.

icona_fotocameraFotogallery

Un vero e proprio scempio visivo, un panegirico allo spreco perpetrato nel tempo, in quanto molta della grande quantità di immondizia presente sul posto è lì da tempo e non è stata raccolta nemmeno alla fine della passata stagione estiva.
Stessa situazione presente nei pressi della fontana sempre a San Basilio o sulle spiagge di 48 dove il degrado la fa da padrone, ove non vi è l'intervento degli operatori dei lidi.
Sebbene per l'ennesima volta si possano comprendere tutte le ragionevoli problematiche di questo periodo che hanno impedito la manutenzione della stazione di pesca, è allo stesso modo incomprensibile il perché vengano abbandonate, inutilizzate, fatte deperire strutture già presenti sul territorio, come ad esempio la mediateca di Pisticci Scalo solo per citarne una, che andrebbero invece rese operative per dare alla cittadinanza quei servizi di cui necessita.

Alessandro Lopergolo