22Novembre2017

 

  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Basentana sicura: non solo spartitraffico. Grieco: ‘Risolvere questione accessi poderali con complanari e cavalcavia’

“Elevare gli standard di sicurezza della strada statale 407 Basentana non può limitarsi alla sola installazione dello spartitraffico centrale: è necessario e urgente anche procedere alla messa in sicurezza dei numerosi accessi poderali che sono pericolosissimi”. Sul tema della scarsa sicurezza della Basentana, interviene anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Pisticci, Lino Grieco. Lo fa ricordando che “da oltre un anno, come Amministrazione comunale, stiamo interloquendo con Anas al fine di far realizzare uno svincolo da e per Marconia, ma non solo: riteniamo che il tema della sicurezza su questa importante arteria, molto spesso teatro di immani tragedie, debba essere ampliato e non esaurirsi al solo spartitraffico che era e rimane importantissimo. Lo dico con convinzione, ma anche con rispetto, per rendere partecipi quei deputati che in questi giorni si stanno interessando, con atti ispettivi e di controllo parlamentare. Se un intervento deve essere fatto – ha sottolineato Grieco – credo che non possa prescindere dalla realizzazione di complanari e cavalcavia in prossimità dei tanti ingressi poderali che, specie nel tratto finale in provincia di Matera, caratterizzano questa strada”.
Sulla quale, come è noto, non più tardi di una settimana fa hanno perso la vita tre persone, coinvolte in un frontale nei pressi dello svincolo per Salandra: per questo, l’onorevole Giovanni Burtone ha presentato, in questi giorni, interrogazioni e risoluzioni per sollecitare il Governo a rendere l’Anas partecipe della necessità di installare uno spartitraffico da Calciano fino a Metaponto, dove la pertinenza è assente.
“Vanno benissimo tanto lo spartitraffico, che impedisce impatti frontali, quanto la corsia di emergenza. Credo, però, che anche il tema di questi ingressi sia prioritario: oltretutto, Anas ha già scritto ai proprietari di siffatte stradine affinché provvedano a metterli in sicurezza a loro spese, pena l’eventuale chiusura delle stesse”.
In buona sostanza, Grieco anche per conto del Comune di Pisticci, propone una “progettazione integrata che veda la realizzazione di complanari e cavalcavia. Tutto questo vuole essere un messaggio o un suggerimento ai deputati che si stanno interessando del problema, affinché, nel segnalarlo, tengano conto anche di questo problema. Concludo ricordando che chiudere questi ingressi poderali vorrebbe dire costringere i proprietari terrieri a sconfinare verso la collina perché non ci sono altre vie d’uscita”.

   

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su "Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.