20Novembre2019

 

  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Pisticci scalo non perderà la sua farmacia

Pericolo scampato per i cittadini di Pisticci scalo che fino a qualche giorno fa rischiavano di perdere la farmacia presente nella popolosa frazione, in via Pomarico. La Giunta comunale, infatti, ha fatto retromarcia. Venerdì 1 aprile ha annullato una precedente deliberazione con cui, nel dicembre 2015, apriva la strada al dislocamento della Farmacia Giampietro - la cui titolare, nel luglio 2012, aveva richiesto al Comune di trasferire la propria sede - avviando il procedimento amministrativo per l'approvazione della "Programmazione territoriale della dislocazione delle sedi farmaceutiche sul territorio comunale".
In base ad alcune modifiche apportate alla Legge n. 475/1968 "Norme concernenti il servizio farmaceutico" dal Decreto Legge n. 27/2012, l'Amministrazione comunale di Pisticci aveva ritenuto di poter proporre una nuova localizzazione delle farmacie presenti sul territorio, dividendo quest'ultimo in Zona A (Pisticci centro e Pisticci scalo) e Zona B (Marconia, Tinchi, Centro agricolo e agro). Attualmente, le farmacie operative nel Comune valbasentano sono cinque. Di queste, due sono ubicate a Pisticci centro, altrettante a Marconia e una a Pisticci scalo, quest'ultima istituita in deroga al criterio della popolazione, che fissava a 4000 (oggi 3300) il numero di abitanti per ogni farmacia. L'eccezione alla regola si giustifica con l'esigenza di non penalizzare i residenti in aree scarsamente abitate, considerate le condizioni topografiche e di viabilità. Nella relazione firmata dagli Uffici comunali, però, si sottolineava il "notevole miglioramento del sistema viario" che collega il centro abitato di Pisticci a Pisticci scalo in circa 10 minuti, aprendo così all'ipotesi che una delle tre farmacie lì localizzate, presumibilmente quella che serve il quartiere industriale, potesse essere trasferita nella Zona B. A tale conclusione si giungeva anche facendo emergere uno squilibrio nell'attuale distribuzione territoriale delle sedi farmaceutiche; a conti fatti, 3 (Pisticci centro e Pisticci scalo) su 5, collocate nella Zona A, soddisfano la domanda espressa dal 35,6 della popolazione del territorio comunale, mentre il restante 64,6% dei cittadini pisticcesi è servito da 2 sole farmacie (Marconia), operative nella Zona B.
L'iter avviato nel 2013, però, si è bloccato perché sia l'Ordine provinciale dei Farmacisti che l'Azienda Sanitaria Locale di Matera, chiamati per legge a fornire un parere, non si sono espressi in tal senso, rilevando un vizio di legittimità per competenza. Come ha chiarito una sentenza della Corte Costituzionale datata 23 ottobre 2013, infatti, il potere assegnato ai Comuni dalla nuova normativa, "deve ritenersi limitato alla localizzazione sul territorio soltanto delle nuove sedi istituite, mentre la competenza ad adottare l'atto di revisione resta in capo alle Regioni".
Anche gli operatori locali del settore avevano espresso perplessità. La Farmacia Coniglio di Marconia, dopo aver segnalato a gennaio plurime illegittimità nel documento di programmazione, a febbraio ha presentato ricorso al TAR per l'annullamento dell'atto in questione e delle relativa Deliberazioni. Nello stesso mese, anche la Farmacia Lunati ha diffidato il Comune ad approvare un documento viziato di legittimità.
I potenziali disservizi derivanti dal dislocamento della farmacia di Pisticci scalo erano stati denunciati a gennaio dal consigliere Rocco Fuina, con la presentazione di una interrogazione con risposta scritta, e dal movimento Pisticci 5 stelle con una nota stampa.

Marika Iannuzziello