Domenica, 09 Maggio 2021

Tamponi molecolari gratuiti anche nel materano. Gli interventi di alcuni esponenti politici

Venerdì, 30 Aprile 2021

L’Azienda Sanitaria di Matera comunica che da giovedì 6 maggio verrà aperta l’agenda telematica dedicata alla prenotazione gratuita dei tamponi molecolari.

I tamponi verranno effettuati, dal lunedì al sabato, presso i drive trough dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e dell’Ospedale di Policoro.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato sul sito dell’ASM il link attraverso il quale sarà possibile procedere alla prenotazione.

Braia: attivata prenotazione tamponi ASM in provincia di Matera, dopo la nostra mobilitazione mediatica

“Fare rumore mediaticamente - ha dichiarato Braia - come abbiamo fatto da questa mattina, raccogliendo le denunce dei cittadini e delle cittadine della provincia di Matera, trasformandole in note e interrogazioni urgenti, pare aver funzionato. La mobilitazione a cui tanti sindaci hanno aderito, inviando a loro volta note ufficiali di richiesta a Bardi e Leone, la condivisione sui social del nostro appello, pare abbiano trovato risposta immediata, in poche ore. 
Nel ringraziare innanzitutto i sindaci e le amministrazioni che hanno condiviso la battaglia, per arrivare presto a soluzione, è di pochi minuti fa la notizia che l'Azienda Sanitaria di Matera da giovedì 6 maggio aprirà la piattaforma online di prenotazione gratuita dei tamponi molecolari. Finalmente, dopo 45 giorni, potranno essere effettuati, dal lunedì al sabato, presso i drive trough anche dell'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e dell'Ospedale di Policoro e non solo nei presidi del potentino.
Ottima notizia che accogliamo molto favorevolmente, qualcosa si è mosso. Peccato che se poteva essere già fatto, se la piattaforma poteva essere attivata sin dall'inizio, come per la provincia di Potenza, la nostra rabbia sia ancora maggiore. 
Rimane pertanto valida l’interrogazione urgente che abbiamo presentato questa mattina. L’assessore e il Presidente ci devono dire ufficialmente perché perché la ASM non si è organizzata contestualmente al San Carlo. Se è stato un problema organizzativo oppure procedurale. Se la provincia di Matera ha dovuto subire un colpevole ritardo di cui chiediamo immediata spiegazione. Se l’attuazione era così semplice e immediata, perché non è stata fatta 45 giorni fa? Ora il presidente Bardi e l’Assessore Leone rispondano del ritardo”.

Salvatore Cosma: da mesi chiediamo parità di trattamento tra i cittadini lucani

“Con piacere - ha dichiarato il sindaco di Tursi, Cosma -appoggio la netta presa di posizione del Consigliere regionale Luca Braia che in queste ore ha lanciato un appello a tutti i sindaci, al presidente della Provincia Marrese, ai consiglieri regionali a partire da quelli della provincia di Matera e ai consiglieri provinciali, di unirsi in una protesta formalizzando una richiesta che costringa il presidente Bardi e l’Assessore Leone a ristabilire uguali diritti per tutta la popolazione lucana.
Le riflessioni del consigliere Braia sono da mesi il centro nevralgico dei ragionamenti miei e di tanti colleghi sindaci soprattutto del materano che devono quotidianamente lottare, in una situazione emergenziale come questa, per ottenere pari dignità per la propria gente e per la nostra salute.
L’ennesima disparità di trattamento tra cittadini lucani si e' avuta in merito alla prenotazione dei tamponi a scopo preventivo, dove la regione ha attivato un servizio online solo per Potenza e non anche per la provincia di Matera.
La Regione Basilicata, guidata da un generale dell’arma e da un medico quindi non personalità dotate di un certo livello di preparazione, deve trattare tutti i cittadini in modo equo e uguale dando a tutti il diritto di scegliere se rivolgersi al privato o se usufruire, soprattutto per necessità, di un servizio che sia realmente pubblico e disponibile nel territorio in cui si vive o a distanza e non a decine di chilometri di distanza o peggio ancora in un’altra provincia.
Pertanto, facendo mia la proposta del consigliere Braia che ringrazio per la sensibilità mostrata sul tema, siamo pronti a chiedere che si estenda agli ospedali materani questo servizio di prenotazione e prestazione cosi come in queste ore è stata data la possibilità, grazie alla collaborazione con l’Asm di Matera e al distretto sanitario di Tursi, di poter vaccinare in loco i nostri concittadini dai 79 ai 60 anni che non rientrano nelle categorie fragili e ultrafragili.
Di queste buone pratiche ha bisogno la collettività lucana che aspetta impaziente di riprendersi la propria vita e non di slogano o campanilismi che lasciano il tempo che trovano per essere smentiti da dati nazionali e dal colore che ancora oggi la nostra regione ha per il numero elevato di contagi e vittime giornalieri.
Se vogliamo fermare veramente questo stillicidio che soprattutto nel materano vede purtroppo il suo bacino più corposo, bisogna attuare ogni strategia possibile per riportare i dati ad un livello tale da poterci dichiarare finalmente lontani da questo incubo”.

In giornata si erano mobilitati per l'attivazione del servizio anche la sindaca di Pisticci, Viviana Verri ed il consigliere comunale di Pisticci in quota Pd, Andrea Badursi.

Emergenza sanitaria: la Regione Basilicata viaggia a due velocità

“Negli ultimi giorni - aveva dichiarato Verri - le forze politiche, Movimento 5 Stelle in testa, hanno interrogato il Governo regionale sul servizio di prenotazione online del test molecolare per la ricerca del Covid-19, attivato gratuitamente soltanto per la provincia di Potenza, in virtù di una convenzione con l’Aor San Carlo, e non nel materano dove pure c’è un’Azienda sanitaria e strutture utilizzabili a tale scopo.
L’Amministrazione di Pisticci si unisce agli appelli lanciati dalle forze politiche regionali, affinché sia garantito ai cittadini della provincia di Matera uguale diritto di accedere ad un servizio di prevenzione fondamentale come quello dello screening mediante tamponi molecolari.
Ricordiamo, ancora una volta, alla giunta regionale, che i comuni in questa pandemia si sono prodigati per offrire servizi ai cittadini, quasi esclusivamente con le proprie risorse umane ed economiche, facendo screening gratuiti sulla popolazione scolastica, offrendo strutture per la campagna vaccinale, rispondendo alle tante domande di cittadini sempre più preoccupati e confusi.
Sarebbe il minimo, da parte del Presidente Bardi e dell’Assessore alla Sanità dr. Leone, garantire parità di trattamento ai cittadini di tutta la Regione, tenendo anche conto dell’imminente arrivo della stagione estiva che, ci auguriamo, porterà visitatori sulle nostre coste e aumenterà le esigenze di prevenzione.
Nel metapontino, a Tinchi, esiste una struttura sanitaria nuova, oggetto di importanti investimenti economici da parte della Regione, che giace inutilizzata nonostante le enormi potenzialità in termini di prestazioni di servizi utili ad affrontare l’emergenza COVID.
Sarà, questo - concludeva Verri - l’ennesimo appello che cadrà nel vuoto delle stanze regionali?”

Badursi (PD): Prenotazione e esecuzione tamponi anche in Provincia di Matera; no a ostacoli e disparità territoriali

“Il diritto alla salute - aveva dichiarato Badursi - non ammette mezze misure e sviste clamorose, come quelle che hanno portato irragionevolmente la Regione Basilicata ad assicurare la prenotazione dei tamponi molecolari gratuiti in alcune strutture sanitarie della Provincia di Potenza escludendo quelle della provincia di Matera”.
“E’ facile intuire - aveva aggiunto Badursi - come la scelta rappresenti una vera e propria mortificazione, un ostacolo, all’esercizio di una facoltà costituzionalmente garantita, perché tutti i cittadini hanno pari diritto di accesso alle prestazioni sanitarie, sia preventive che terapeutiche”.
Infine, Badursi: “Molto spesso si è parlato impropriamente, in questi giorni, di ‘modello Basilicata” ci piacerebbe offrire il nostro contributo affinché quelle parole diventino un percorso concreto e non restino uno slogan. Il nostro impegno politico andrà nella direzione di lavorare, con i referenti regionali e non solo, al modello di una sanità virtuosa, che agevoli e semplifichi l’accesso materiale alle cure”. E, ancora: “A tal proposito offriremo fin da subito il necessario contributo politico affinché siano individuate anche più strutture nel Materano che possano offrire lo stesso servizio gratuito assicurato peri cittadini della provincia di Potenza”.

Ultima modifica Venerdì, 30 Aprile 2021 22:30

Ultimi Tweets

Coronavirus in Basilicata. Confermato il nuovo trend negativo https://t.co/cEjrfy7utD #coronavirus #COVID19
Per esigenze organizzative la sfilata dei Bersaglieri avrà inizio alle ore 16.30 partendo da piazza Giulio Cesare.… https://t.co/sEu8n5U1mZ
Grandinata record, Pisticci chiede lo stato di calamità https://t.co/9KyNoUqNJQ
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Sporting Soccer: causa Covid-19 annullata per il secondo anno la 20esima edizione

Caduta razzo spaziale cinese: anche la Basilicata tra le 9 regioni allertate dalla protezione civile

Una giornata da Lupi: sulle tracce del grande carnivoro insieme ai tecnici del monitoraggio nazionale del lupo

Architetti materani al voto: il gruppo “architetti innovativi” lancia la sfida per il cambiamento

Coronavirus in Basilicata: scende ancora la curva dei contagi, un caso in territorio di Pisticci

Sicurezza sul lavoro: i Carabinieri effettuano sanzioni e denunce

Incidente sul lavoro a Parma. Perde la vita uomo di Montalbano Jonico

Nuovi ritrovamenti nei "Sassi" di Matera. Viene alla luce un edificio sacro

Vaccini ai calabresi a Policoro. La nota dell'ASM

Please publish modules in offcanvas position.