Domenica, 28 Febbraio 2021

Il Presidente della Provincia di Matera, Marrese, sollecita velocità nell'analizzare i tamponi

Lunedì, 22 Febbraio 2021

Un laboratorio all’interno dell’Ospedale di Policoro oppure un numero maggiore di consegne dei test da processare nell’arco della giornata ai laboratori di Matera. È quanto chiede il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese, rivolgendosi all’assessore regionale alla Sanità Rocco Leone per evidenziare una serie di criticità nel sistema sanitario, soprattutto nell’area del Metapontino, che persistono ormai a un anno dall'inizio della pandemia da SARS-Cov-2.

Tra di esse, il ritardo con cui vengono analizzati i tamponi eseguiti da tanti cittadini presso l'Ospedale di Policoro, che ne ricevono l'esito solo dopo 3 o 4 giorni. “I test, infatti – evidenzia il presidente Marrese -, vengono consegnati solo il giorno seguente nei laboratori di Matera, e ciò comporta una perdita di tempo prezioso per il successivo tracciamento dei contatti che, come noto, è fondamentale per arginare la catena del contagio ed evitare, per quanto possibile, il diffondersi del virus. E a un anno dall’inizio di questa emergenza è assolutamente ingiustificato e del tutto incomprensibile dover registrare questi ritardi. In tal senso, sarebbe utile attrezzare efficacemente, in tempi rapidi, il laboratorio dell'Ospedale di Policoro, evitando così, di inviare i test nei laboratori materani o, nel caso in cui questo non fosse possibile, organizzarne il trasporto presso i laboratori di Matera su più turni giornalieri. Un aspetto questo che consentirebbe di guadagnare tempo prezioso nell'individuazione delle persone contagiate e dei relativi contatti più stretti”.

Marrese chiede all’assessore Leone un’azione forte e misure che consentano in tempi celeri per migliorare l'erogazione di un servizio che consenta di individuare con maggiore rapidità il più ampio numero di individui potenzialmente infetti e bloccare, in tal modo, il propagarsi del virus. “Viviamo una situazione complessa e difficile sotto l’aspetto sanitario, e questo impone soluzioni immediate per evitare che venga compromessa la salute dei cittadini. Oggi più che mai – conclude il presidente Marrese -, chiediamo con urgenza che venga garantito un adeguato e celere tracciamento dei contatti, per evitare ai sindaci del territorio di dover ricorrere a forme di protesta più eclatanti”.

Ultimi Tweets

Coronavirus in Basilicata. Confermato il nuovo trend negativo https://t.co/cEjrfy7utD #coronavirus #COVID19
Per esigenze organizzative la sfilata dei Bersaglieri avrà inizio alle ore 16.30 partendo da piazza Giulio Cesare.… https://t.co/sEu8n5U1mZ
Grandinata record, Pisticci chiede lo stato di calamità https://t.co/9KyNoUqNJQ
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

La Exos vuole investire in Valbasento. Il CEO John Quinn ha incontrato la sindaca Verri

Coronavirus in Basilicata: ancora alto il numero dei contagi, altri 6 nel territorio di Pisticci

Braia: “Zona rossa, cresce lo sconforto in Basilicata. Sicurezza e salute non sono governate e l'economia è al collasso”

Cgil, Cisl, Uil: “Basilicata zona rossa: Non c’è casualità. Si evidenziano tutti i limiti della gestione della pandemia”

Zona rossa: le restrizioni in vigore con il nuovo decreto Draghi

Covid: la Basilicata passa in zona rossa. Bardi: "Sacrificio inaspettato, ma che dobbiamo onorare"

Coronavirus in Basilicata: 90 nuovi casi, 4 a Pisticci

Il comune di Pisticci si dota di due nuovi scuolabus

APT di Basilicata: sostegno a press tour, educational e supporto ai media nazionali e internazionali