Sabato, 13 Luglio 2024

C'è tempo fino a giovedì 22 febbraio per partecipare alla selezione di 52.236 operatori volontari da impiegare in progetti da realizzarsi in Italia e all’estero. Sono 536 i posti messi a disposizione da Avis Nazionale per i giovani tra i 18 e i 28 anni di cui 47 in Basilicata in diverse sedi comunali, compresa quella regionale.

In occasione della prima campagna nazionale Admo “Match for life” dal 6 al 14 maggio, si è tenuto un convegno, presso l’Istituto Tecnico Agrario di Marconia, volto a sensibilizzare gli studenti alla “cultura del dono”.

Si è svolta a Pisticci Scalo, la quattordicesima assemblea ordinaria dell'Avis provinciale di Matera, presso gli spazi messi a disposizione dall'azienda Amaro Lucano.

E' in programma il prossimo 18 marzo a Pisticci, l'assemblea provinciale di Matera dell'Avis. Un appuntamento che arriva a conclusione delle numerose assemblee delle varie sedi locali dell'Avis di Basilicata che si sono svolte nelle scorse settimane.

E' squallido che un sindacato pur di farsi pubblicità e recuperare iscritti attacchi un'associazione senza avere piena cognizione di ciò che afferma.

“Tutte le spettanze risultano corrisposte”, così il presidente regionale di Avis Basilicata, Sara De Feudis, ribatte alla nota diffusa venerdì dalla Uiltcus con la quale la sigla sindacale informava che l'associazione era stata condannata dal giudice del lavoro del Tribunale di Potenza a pagare ai lavoratori iscritti al sindacato, impegnati nel servizio di trasporto sacche di sangue in regione, il tfr non corrisposto.

“Alla data della diffusione della nota, le spettanze sono state tutte pagate, è squallido che un sindacato pur di farsi pubblicità e recuperare iscritti attacchi un'associazione senza avere piena cognizione di ciò che afferma - continua la presidente di Avis Basilicata- il ritardo nel pagamento dei corrispettivi, tra l'altro, non era attribuibile ad Avis, bensì alla Regione Basilicata che, ad oggi, non ha ancora pagato quanto dovuto all'associazione per il servizio di trasporto svolto nel 2021, da gennaio ad ottobre, per una cifra pari a 300mila euro”. L'Avis di Basilicata non ci sta e di fronte ad accuse infondate, replica. "A differenza di quanto affermato dal sindacato – sottolinea la De Feudis - la nostra associazione ha provveduto a pagare regolarmente gli stipendi impiegando le risorse proprie delle sedi Avis. Inoltre non vi è stata nessuna sentenza di condanna ma l'emissione di un decreto ingiuntivo da parte del giudice competente, non vi è stata verità neanche nella ricostruzione dell'attività giudiziaria effettuata.

La verità va sempre affermata a maggior ragione quando si parla di volontari, per questo si valuteranno di intraprendere tutte le azioni necessarie ed opportune a tutelare l'associazione e i volontari. In Avis – conclude la presidente dell'associazione - i dipendenti sono sempre stati rispettati".

Post Gallery

Inizio dei lavori per la rete delle acque bianche a Marconia. Negro: “Raggiunto obiettivo”

Sabato appuntamento con la FIDAPA: 24 donne sporranno le loro opere a Pisticci

I Nomadi in concerto a Pomarico il 14 luglio

Da Essenza Lucano la presentazione di “Inludo Festival”

Al Ce.C.A.M. la XIII Edizione del premio Piero Piepoli

Appello di Tavolo verde Puglia e Basilicata al nuovo governo regionale

Emergenza idrica, Carella (Femca Cisl): «Evitare polemiche tra imprese e agricoltori, serve confronto per affrontare la difficile situazione in Valbasento»

La Provincia di Matera consegna degli impianti sportivi annessi all’Iis Pitagora di Policoro

Verifica delle condizioni ambientali del Basento allo scarico di Tecnoparco: M5S e PD presentano interrogazione