Sabato, 16 Ottobre 2021

C'è una nutrita delegazione lucana in rappresentanza di Coldiretti Basilicata a Firenze, fino al 19 settembre, in occasione del G20 dell’agricoltura, il vertice ministeriale che riunisce le maggiori economie mondiali e che analizzerà la situazione del settore dopo un anno e mezzo da quando è scoppiato il Coronavirus.

Nella giornata del 29 giugno 2021 che ha visto la Città di Matera coinvolta dall'importante evento del Forum Internazionale G20, con un imponente dispiego di personale delle FF.00.  impegnate nei servizi di ordine pubblico e di viabilità, il personale della Polizia di Stato ha proceduto all'arresto di V.P., 35enne di Altamura (BA), resosi responsabile di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Presso la Sala riunioni della Sezione della Polizia Stradale, il Questore di Matera, insieme al Prefetto della città ed ai Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha tenuto una conferenza stampa per  illustrare le caratteristiche dei servizi di ordine e sicurezza pubblica attuati per assicurare il pacifico svolgimento delle “Riunioni di Ministri degli Esteri e della Cooperazione per lo Sviluppo”  che, nell’ambito della Presidenza italiana del G20, ha visto ieri protagonista la città di Matera.

Il Presidente della Provincia di Matera Piero Marrese ha rivolto il suo saluto e l’augurio di buon lavoro al Ministro degli Affari Esteri Luigi di Maio, ai Capi delle Delegazioni estere, ai Leader mondiali e tutte le Autorità presenti a Matera in occasione del G20.

Di seguito il testo della missiva inviata da mons Antonio Giuseppe Caiazzo ai Ministri degli esteri in occasione del G20 di Matera

 

Ill.mi Ministri degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo

Arabia Saudita, Argentina, Australia,

Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud,

Francia, Germania, Giappone,

India, Indonesia, Italia,

Messico, Regno Unito, Russia,

Stati Uniti, Sud Africa, Turchia e Unione Europea.

 

 

Ill.mi Ministri degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo,

benvenuti nella città di Matera che vi accoglie con attenzione, riponendo in voi attese e speranze.

Come pastore della Chiesa di Matera-Irsina sento, con questo mio scritto, di interpretare il pensiero della nostra comunità che vuole essere voce di chi non ha voce. Matera, malgrado abbia vissuto periodi di grande decadenza, conscia del suo passato glorioso, ha sempre trovato linfa vitale per rialzarsi e costruire nuove primavere fino ad essere Capitale Europea della Cultura 2019.

Mi piace ripetere quanto ebbi a dire il 03 giugno scorso in piazza Duomo, in occasione della solennità del Corpus Domini:

“Oggi…incontriamo volti stanchi, delusi, sofferenti, piagati nel corpo e nello spirito, i poveri, gli scartati. La nostra fede eucaristica non chiude le porte e non rimanda indietro nessuno, ma accoglie, cura, libera, indica strade nuove da percorrere, annuncia la buona notizia del Maestro e Signore, dialoga con la cultura di questo tempo, custodisce la terra, la casa comune, che ci è stata affidata.

Ci auguriamo che il prossimo G20 che si terrà nella nostra città di Matera abbia questo volto eucaristico. E se non vogliamo usare il linguaggio cristiano diciamo: siamo tutti figli della stessa terra, abitiamo sotto lo stesso cielo.

Da Matera, città del pane e dell’acqua, possa ripartire la speranza per il mondo intero spezzando e condividendo lo stesso pane, lo stesso vaccino soprattutto per i paesi più poveri, allargando gli orizzonti dell’amore e della fraternità: il nostro mare non continui ad essere un cimitero per persone senza più nome.

Da Matera, città Patrimonio dell’UNESCO, possa arrivare in tutto il mondo il messaggio di pace perché cessino le guerre, siano deposte le armi e ogni popolo abbia diritto alla sua terra. Che la pace sia costruita sulla giustizia altrimenti sarà peggio della guerra. Sia difesa la vita e salvaguardata la libertà di ogni persona nel rispetto della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Da Matera, città della cultura, torni a risuonare all’unisono un umanesimo integrale che abbia come fondamenta l’equità per tutti, che aiuti l’ambiente a respirare e far respirare. E’ quanto, come Chiesa italiana, diremo nella Settimana Sociale di Taranto nel settembre prossimo: “Il Pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro e futuro”.

Dalla Civitas Mariae assicuro la mia preghiera e dell’intera comunità, nel rispetto della diversità di credo e dell’essere non credente, invocando la luce dello Spirito Santo affinché ogni vostra decisione sia solo ed esclusivamente a favore dell’uomo e del bene universale.

Antonio Giuseppe Caiazzo

Pagina 1 di 4

Ultimi Tweets

From IFTTT
La Polizia sequestra 123 grammi di eroina. Due donne in arresto https://t.co/uv4q1j3Qbz https://t.co/CQCO4fwR60
From IFTTT
Coronavirus in Basilicata: 559 tamponi e 18 nuovi positivi https://t.co/hVY2TLpxDX https://t.co/VBRLKbQgUr
From IFTTT
Manifestazione antifascista a Roma: dalla Basilicata 15 pullman della Cgil https://t.co/AiSrqXiw7Q https://t.co/kLGgtDCxkB
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

La Polizia sequestra 123 grammi di eroina. Due donne in arresto

Coronavirus in Basilicata: 559 tamponi e 18 nuovi positivi

Manifestazione antifascista a Roma: dalla Basilicata 15 pullman della Cgil

Incontro Coldiretti - Anas su lavori strada statale Basentana

11 i nuovi casi positivi di giornata: il monitoraggio della Fondazione Gimbe

Cifarelli PD: la regione faccia con urgenza gli interventi contro l'erosione costiera

Il pisticcese Donato Vena finalista del “Premio cittadino europeo 2020” per il docufilm “Matera Plovdiv la retta via della cultura”. Le congratulazioni del presidente Cicala

Tennis: a Matera il pisticcese Paolo Laviola sfida in finale Vincenzo Marchese

Coronavirus in Basilicata: 720 i tamponi processati, un caso a Pisticci