Martedì, 07 Febbraio 2023

A seguito di una vasta ed articolata attività di indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza e condotta dalla Polizia di Stato, segnatamente le Squadre Mobili delle Questure di Potenza e Matera, si è proceduto con il supporto e la collaborazione di Agenti delle Squadre Mobili di Bari, Foggia, Salerno, Avellino, Taranto e Brindisi, diversi Reparti Prevenzione Crimine e unità cinofile, all’esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Potenza nei confronti di 22 persone, ritenuti gravemente indiziati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, aggravati dal numero dei partecipanti e dall’avere commesso i fatti in presenza di minori.

Nel corso del medesimo contesto operativo sono stati disposti ed eseguiti, inoltre, altrettanti provvedimenti di perquisizione domiciliare e personale. L’attività dì indagine, frutto di una azione investigativa coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza ed eseguita dalle Sezioni Criminalità Organizzata delle Squadre Mobili di Potenza e Matera, attraverso intercettazioni telefoniche e telematiche, pedinamenti, tradizionali e a distanza, con tracciamenti GPS, concretizzatasi peraltro anche in arresti in flagranza e sequestri di diversi quantitativi di droga, ha consentito di accettare, a livello di gravità indiziaria, la sussistenza e l’operatività sul territorio della provincia di Matera ed in particolare del comune di Montescaglioso, di un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo “cocaina”, “eroina”, “marijuana” ed “hashish” con continui e reiterati approvvigionamenti da fornitori pugliesi e albanesi e cessioni di droga a scopo di lucro in favore di clienti, assuntori e tossicodipendenti anche di altri centri dell’area confinante.

Il dato della collaborazione fra lucani, pugliesi ed albanesi, soggetti questi ultimi che, sulla base degli indizi raccolti, risultavano in grado di consegnare consistenti quantitativi di sostanze stupefacenti anche a credito.

E’ stata accertata la presenza fattiva e determinante di alcune donne, con funzione non solo esecutive e di corriere, che trattavano sostanze stupefacenti, nell’ordine dei 100 grammi a settimana, sia di “cocaina’ che di “eroina”, trasferita e detenuta con azioni condotte anche in presenza di minori.

 

Nel corso dell’attività sono stati effettuati 9 arresti in flagranza di reato, oltre a vari deferimenti in stato di libertà per il reato di cui all’art. 73 d.p.r. 309/90 e violazioni amministrative inerenti gli stupefacenti. Sono stati sequestrati nel corso dell’attività circa 600 grammi di eroina e oltre 300 grammi di cocaina, nonché hashish, denaro contante e materiale per il taglio ed il confezionamento della sostanza stupefacente.

Le numerose misure restrittive adottate all’esito delle indagini, rappresentano, a livello investigativo, un ulteriore tassello della complessiva azione di contrasto alla criminalità organizzata lucana che la Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, grazie all’indispensabile apporto delle Forze di Polizia, sta conducendo su un territorio, in cui, complessivamente, si registra una crescente presenza criminale.

L’operazione ha portato in carcere 16 persone, 5 sono agli arresti domiciliari e una con divieto di dimora in Basilicata. Tra le 22 persone destinatarie delle misure cautelari, ben 12 sono residenti a Montescaglioso.

"Un fatto gravissimo è che l'attività criminale entra nel tessuto sociale ed incide sull'educazione dei ragazzi.

Quasi come se il traffico di stupefacenti fosse una vera e propria attività lavorativa: una volta le nostre nonne facevano le sartine a casa mentre i bambini giocavano, adesso accade che vengano confezionate dosi di stupefacenti alla presenza dei più piccoli della famiglia".

Lo ha detto ai giornalisti il Procuratore distrettuale antimafia di Potenza, Francesco Curcio, nell'illustrare i particolari dell'operazione coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza e dalla Polizia che stamani ha eseguito 21 arresti (16 in carcere e cinque ai domiciliari) tra Puglia e Basilicata.

La Polizia di Stato, dalle prime ore di questa mattina sta eseguendo, su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, 22 misure di custodia cautelare emesse dal Gip Distrettuale del Tribunale di Potenza, nei confronti di soggetti facenti parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, aggravati dal numero dei partecipanti e dalla disponibilità di armi. L’operazione antidroga ha interessato i territori delle province di Matera, Bari e Taranto.

I dettagli dell’attività saranno resi noti durante una conferenza stampa indetta dal Procuratore Distrettuale Antimafia di Potenza, che si terrà alle ore 11.00 presso gli Uffici della Procura della Repubblica di Potenza

Ultimi Tweets

From IFTTT
Al Pala Olimpia in scena la partita “Un Calcio contro il Cancro” https://t.co/PCyWueIlmx https://t.co/J0DxZ633yr
From IFTTT
Domani prima seduta della rappresentativa lucana Under 17/19 https://t.co/AckZt47IPM https://t.co/1DrzhiLYCX
From IFTTT
Proseguono fino ad aprile le audizioni per il "Premio Mia Martini 2023" https://t.co/L6EU3viqHi https://t.co/2L9LmZlSGl
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Domani prima seduta della rappresentativa lucana Under 17/19

Proseguono fino ad aprile le audizioni per il "Premio Mia Martini 2023"

Eccellenza lucana: l’Elettra Marconia impatta con il Ferrandina

Al Teatro Festival Ferrandina Carlo Buccirosso con “L’erba del vicino è sempre più verde!”

Allerta maremoto: la situazione è sotto controllo

Nuova interruzione idrica a Pisticci centro

Durante il festival della canzone a casa Sanremo Arte ospiti artista pisticcese Angela Lapadula e Donata Imperio di Scanzano

Il Pisticci vuole restare in serie B. L’acquisto dello spagnolo Javier Burgos lo conferma

Sconfiggere il bullismo: quando il problema sono i chili di troppo e una fede diversa