Domenica, 19 Settembre 2021

Associazione Feste Patronali San Rocco: si dimettono quattro soci

Lunedì, 05 Luglio 2021

Riceviamo e pubblichiamo.

Quattro dimissioni nei giorni scorsi dall’Associazione Feste Patronali San Rocco e la cosa dispiace parecchio, soprattutto in vista delle prossime festività, che anche quest’anno si svolgeranno in forma ridotta a causa della pandemia.

In particolare si tratta dei soci Mario Santarcangelo, meglio conosciuto col nome artistico di Mario Esse, Donato Melfi,  Grazia Maria Cariglia e Francesco Montanaro.

Attraverso una nota che ci ha fatto pervenire Mario Esse, la comunicazione alla cittadinanza. “Nella serata del 28 giugno - recita la nota - i signori Mario Santarcangelo, Grazia Maria Cariglia, Donato Melfi e Francesco Montanato, con grandissimo dispiacere, si sono dimessi dalla ‘Associazione  Feste Patronali  San Rocco di Pisticci. Si coglie l’occasione per ringraziare tutti i cittadini  e tutti coloro i quali  hanno contribuito in maniera fattiva e determinante  a far diventare ancora più grande la festa del nostro Patrono San Rocco nonché il nostro Pisticci. Pertanto, ringraziamo tutti quelli con cui abbiamo avuto rapporti di collaborazione e per il contributo offerto: gli sponsor, le imprese di costruzioni e non, le attività commerciali, gli artigiani, i bar, le pizzerie, la Protezione Civile, i dipendenti sanitari, il Comune di Pisticci, la Polizia  locale, La Polizia di Stato, i Carabinieri, inoltre le ditte e imprenditori di Senise e di Pietragalla in provincia di Potenza, le ditte di S. Giovanni Rotondo e di Santeramo in Colle, quelle di  Matera, Bernalda e Montalbano Ionico. Sicuramente siete in tantissimi che avete creduto in ciò che stavamo facendo ed in ciò che in quel momento rappresentavamo. Ci avete dato tantissima fiducia e speriamo di averla meritata e ricambiata tutta con il nostro operato sempre colmo di rispetto e devozione  nei confronti  del nostro grandissimo Patrono San Rocco. Un saluto e un affettuoso abbraccio a tutti voi”. Datato 28 giugno 2021.

Evidentemente, alla base di questa decisione esistono delle motivazioni  serie che ne avrebbero  determinato la decisione per l’abbandono di una storica Associazione di cui facevano parte da qualche anno, sempre con orgoglio e passione. La cosa dispiace parecchio e qui se ne parla tanto, soprattutto conoscendo l’impegno  di queste persone  che si sono dedicate anima e corpo nell’attività associativa.

Cose che non dovrebbero mai accadere, ma quando accadono però, il primo a dispiacersi potrebbe essere proprio il nostro miracoloso San Rocco protettore della nostra città e territorio. E proprio nel nome del nostro Santo Patrono, da parte nostra, l’auspicio è di un pronto chiarimento all’interno del gruppo e di una ricomposizione della frattura che possa riportare il tutto alla normalità, nella pace e nella fattiva  collaborazione.

Michele Selvaggi

Ultimi Tweets

From IFTTT
L'importanza strategica della digitalizzazione nel prossimo futuro. Un appello ai candidati della imminente competi… https://t.co/epgQCaYUYZ
From IFTTT
Ha fatto tappa a Pisticci la XII edizione "Sulle rive dello Jonio" https://t.co/zCHBYFkgTh https://t.co/39Aygy1esk
From IFTTT
Nasce il nuovo prospetto “DISTRICT” - Progetto di Orientamento Urbanistico nel Comune di Pisticci… https://t.co/OvouIbnraD
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

L'importanza strategica della digitalizzazione nel prossimo futuro. Un appello ai candidati della imminente competizione elettorale

Ha fatto tappa a Pisticci la XII edizione "Sulle rive dello Jonio"

Nasce il nuovo prospetto “DISTRICT” - Progetto di Orientamento Urbanistico nel Comune di Pisticci

Coronavirus in Basilicata: un decesso e 28 nuovi casi nelle ultime 24 ore

A Grassano presentazione del libro “Il36esimo confinato” di Emilio Salierno

Amazon in Basilicata, Albano: “Bene iniziative imprenditoriali, ma nel rispetto dei lavoratori e dell’ambiente”

A Policoro iniziativa dell'Avis dedicata ai più giovani

Coronavirus in Basilicata. Calano i contagi, 6 guariti a Pisticci

Marconia: 4 minorenni segnalati dalla Polizia di Stato, 2 per furto e altri 2 per danneggiamento