Domenica, 09 Maggio 2021

Ex lavoratori progetto Moire al Comune di Pisticci lamentano mancate risposte alle loro istanze

Giovedì, 15 Aprile 2021

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta di una rappresentanza degli ex lavoratori del progetto "Moire" che dallo scorso marzo hanno terminato il loro rapporto lavorativo presso il Comune di Pisticci.

"Sono trascorsi quasi due mesi dal nostro ultimo giorno di lavoro al Comune di Pisticci e, nonostante lettere, richieste di chiarimenti ed audizioni, nulla si sa e nulla si dice.

Nonostante l'interesse e la collaborazione tra Comune e Regione Basilicata sia stato considerevole, ancora non si riesce a trovare una soluzione. Nessuno riesce a capire se questo articolo 17 del Decreto Legge "Sostegni" può essere applicato anche agli enti pubblici e perché non si decide di applicare il Decreto Legge 183/20 (cosiddetto Decreto "Mille Proroghe") che ha esteso il termine per le stabilizzazioni al 31/12/2021.
Ci rendiamo conto che ogni ente (Comune, Regione e Stato) ha tanto a cui pensare, ma nello stesso tempo a noi non ha pensato nessuno, così oltre al disagio e alla gravità dell'emergenza sanitaria, ora ci troviamo a vivere una grave e seria emergenza sociale. Siamo persone, disabili, con famiglie e quasi tutti con figli che si sono ritrovate da marzo senza un lavoro dopo aver passato 3 anni a lavorare con un contratto a tempo determinato anche in piena pandemia, sempre profondendo estrema cortesia, gentilezza, accoglienza e disponibilità nei confronti dei tanti cittadini che chiedevano certificati, ma anche spiegazioni e rispetto.
Ora, dopo che il governo ha varato il nuovo piano addizionale per il sud, dopo che anche gli altri Enti stanno preparando i loro programmi triennali del fabbisogno di personale, ci accorgiamo che noi non ci siamo. Non ci siamo come dipendenti che hanno lavorato presso una pubblica amministrazione con contratti a tempo determinato, non ci siamo come disabili e non ci siamo come genitori disoccupati cui è stato tolto un grande sostentamento per i nostri figli. Adesso abbiamo bisogno che qualcuno ci dia delle risposte, delle spiegazioni, delle soluzioni. Non possiamo essere abbandonati e non lo crediamo; crediamo invece e diamo fiducia a tutti gli organi istituzionali affinché, collaborando insieme, si possa trovare una soluzione soddisfacente per tutti.
Restiamo in attese di risposte".

A.G. - T.D. - G.D.
Ex Lavoratori progetto "Moire"

Ultimi Tweets

Coronavirus in Basilicata. Confermato il nuovo trend negativo https://t.co/cEjrfy7utD #coronavirus #COVID19
Per esigenze organizzative la sfilata dei Bersaglieri avrà inizio alle ore 16.30 partendo da piazza Giulio Cesare.… https://t.co/sEu8n5U1mZ
Grandinata record, Pisticci chiede lo stato di calamità https://t.co/9KyNoUqNJQ
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Sporting Soccer: causa Covid-19 annullata per il secondo anno la 20esima edizione

Caduta razzo spaziale cinese: anche la Basilicata tra le 9 regioni allertate dalla protezione civile

Una giornata da Lupi: sulle tracce del grande carnivoro insieme ai tecnici del monitoraggio nazionale del lupo

Architetti materani al voto: il gruppo “architetti innovativi” lancia la sfida per il cambiamento

Coronavirus in Basilicata: scende ancora la curva dei contagi, un caso in territorio di Pisticci

Sicurezza sul lavoro: i Carabinieri effettuano sanzioni e denunce

Incidente sul lavoro a Parma. Perde la vita uomo di Montalbano Jonico

Nuovi ritrovamenti nei "Sassi" di Matera. Viene alla luce un edificio sacro

Vaccini ai calabresi a Policoro. La nota dell'ASM

Please publish modules in offcanvas position.