Sabato, 25 Giugno 2022

DHO dell’Irccs Crob in grave difficoltà. L’appello dell’associazione di pazienti AGATA all’assessore Fanelli

Martedì, 19 Aprile 2022

Lunghe attese in una sala piena di malati di cancro pronti a sottoporsi alla seduta di chemioterapia. Ore ed ore nella speranza di sentir chiamare il proprio numero, per poter finalmente prendere posto su una poltrona dove, con la giusta tranquillità, ogni paziente effettuerà la propria seduta di chemio, al termine della quale potrà tornare a casa a riposare.

È quello che ormai accade ogni giorno nel Day Hospital Oncologico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture. Decine e decine e decine di malati in attesa, a fronte del personale ridotto ai minimi termini, a cui va comunque il plauso dei pazienti, per l’elevata professionalità e il lavoro che viene svolto quotidianamente da ognuno di loro, senza sosta e senza risparmiarsi, in quello che purtroppo sembra ogni giorno assomigliare più ad un girone del Purgatorio che ad un luogo di cura.

Con il compito di dar voce a chi troppo spesso voce non ha, “Agata – Volontari contro il cancro OdV”, la più grossa associazione di volontariato oncologico della Basilicata, lancia il grido di allarme, finalizzato a porre l’attenzione di Regione Basilicata e direzione strategica dell’IRCCS CROB, sulla mancanza di personale nel maggiore Day Hospital Oncologico lucano, dal quale, serve sottolinearlo, dipende la vita di molti lucani.

Per bocca di Laura Pastore – volontaria Agata e paziente oncologica in cura da anni proprio presso il DHO dell’IRCCS CROB – è necessario che la Regione Basilicata si occupi immediatamente del caso, perché quello dei malati di cancro è un problema che richiede soluzioni non procrastinabili.

Dal canto suo, proprio nel tentativo di snellire i tempi di attesa, l’associazione si è fatta già carico, in passato, del dono di due poltrone per chemioterapia ed è pronta a donarne altre, se questo potesse essere utile a risolvere il problema, che invece è costituito da una gravissima e non più accettabile carenza di personale.

Per questo, l’associazione Agata fa appello all’assessore regionale alla salute, Francesco Fanelli, richiedendo un confronto immediato.

I malati di cancro lucani hanno diritto alle cure migliori, con tempi di attesa giusti e con un numero di medici, infermieri e personale congruo al numero di pazienti che purtroppo ogni giorno ha bisogno di cure chemioterapiche per continuare a vivere.

Quello dell’associazione Agata è un grido di dolore e un SOS insieme: potenziare il DHO del Crob di Rionero vuol dire supportare i tanti malati di cancro della nostra terra.

Ultimi Tweets

From IFTTT
Bardi: “Attenzioni e risorse verso aeroporto di Pisticci” https://t.co/YdMxXJGghU https://t.co/ZKkCcZrsPq
From IFTTT
A Sementia il pane lucano in cammino https://t.co/9bURBU5WNJ https://t.co/FhEi0bk9Ii
From IFTTT
Operata signora ultracentenaria presso l’Ospedale di Policoro https://t.co/YdZIcLygRP https://t.co/wlOBFH0AzR
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Bardi: “Attenzioni e risorse verso aeroporto di Pisticci”

A Sementia il pane lucano in cammino

Operata signora ultracentenaria presso l’Ospedale di Policoro

“Diarium artis – La musa senza veli” di Maria Di Tursi: l'eterno ritorno di un Umanesimo che sfiora il Divino. Riflessioni di Raffaele Marra

Coldiretti chiede a Regione e Consorzio Bonifica di aumentare portata acqua

Il bilancio di 17 mesi di attività della Guardia di Finanza.Report completo

Fials su vessazioni e aggressioni verbali OSS: l’ASM diserta l’incontro

A Ferrandina si inaugura il più grande impianto fotovoltaico a terra della Basilicata

Miolla (Lista dei Cittadini): Lettera aperta al Partito Democratico di Pisticci