Martedì, 07 Febbraio 2023

La città di Pisticci candidata a Patrimonio dell’Unesco

Giovedì, 20 Ottobre 2022

Storia del fascinoso Dirupo, in Basilicata. Già inserito tra le «100 meraviglie d’Italia da salvaguardare» nella lista stilata dal Ministero dei Beni Ambientali

Anne Parker, pittrice scozzese, rimase così abbagliata dal candore di quelle casupole a schiera con la vista che si staglia verso i calanchi, al punto da decidere di lasciare diciotto anni fa la fredda Perth e mettere radici in Lucania. È nel Rione Dirupo che l’artista, dopo aver vissuto nella campagna di Pisticci, dimora da sei anni. Studio e casa nel cuore del centro storico che il Comune, con una delibera di giunta, ha candidato nei giorni scorsi nella lista del Patrimonio culturale dell’Unesco come «straordinario esempio di architettura spontanea contadina e mediterranea».

La «Città Bianca della Basilicata», così è soprannominata Pisticci, punta a mostrarsi al mondo con il suo scrigno che fa parte già delle «100 meraviglie d’Italia da salvaguardare» nella lista stilata dal Ministero dei Beni Ambientali.

Un territorio fragile, caratterizzato da accentuati fenomeni di dissesto idrogeologico, come gran parte dei borghi dell’entroterra lucano, che necessita di essere preservato sotto il profilo ambientale e valorizzato sotto quello storico ed artistico.

L’eco delle frane che nei secoli passati inghiottirono a più riprese l’abitato provocando morte e distruzione, storica la notte di Sant’Apollonia del 9 febbraio 1688 nel Rione Terravecchia, non si è mai smorzato. Territorio fragile e negligenze con l’ennesimo incendio, la scorsa estate, che ha lambito paurosamente l’ingresso del paese.

Adesso la nuova sfida prende le mosse dal Rione Dirupo che fu oggetto di un sopralluogo anche da parte del regista Luchino Visconti e ne ispirò alcune scene del film “Rocco e i suoi fratelli” (1960). Pisticci, che accusa anche il declino dell’area industriale basentana, nata sotto l’impulso di Enrico Mattei grazie alla scoperta di giacimenti metaniferi negli anni Sessanta, vuole arginare lo spopolamento puntando sul turismo sulla scia del modello post pandemia. I dati dell’Isnart, l’Istituto nazionale ricerche turistiche realizzati per la Camera di Commercio della Basilicata attestano che il 52,5% dei visitatori scelgono i centri storici lucani. Secondo lo studio del Comune di Pisticci, il Rione Dirupo risponde a 4 dei 10 criteri delle linee guida relative alla iscrizione nella lista del Patrimonio Unesco: presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza o importanza fisica; costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra; costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri; preservare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica. Nel passato era usanza da parte delle ragazze chiedere ai futuri sposi se avessero la “Lammia”, così venivano definite le case nel Dirupo. E chissà che Pisticci non possa ora sancire il matrimonio con l’Unesco.

di Donato Mastrangelo pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno

Ultimi Tweets

From IFTTT
Al Pala Olimpia in scena la partita “Un Calcio contro il Cancro” https://t.co/PCyWueIlmx https://t.co/J0DxZ633yr
From IFTTT
Domani prima seduta della rappresentativa lucana Under 17/19 https://t.co/AckZt47IPM https://t.co/1DrzhiLYCX
From IFTTT
Proseguono fino ad aprile le audizioni per il "Premio Mia Martini 2023" https://t.co/L6EU3viqHi https://t.co/2L9LmZlSGl
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Domani prima seduta della rappresentativa lucana Under 17/19

Proseguono fino ad aprile le audizioni per il "Premio Mia Martini 2023"

Eccellenza lucana: l’Elettra Marconia impatta con il Ferrandina

Al Teatro Festival Ferrandina Carlo Buccirosso con “L’erba del vicino è sempre più verde!”

Allerta maremoto: la situazione è sotto controllo

Nuova interruzione idrica a Pisticci centro

Durante il festival della canzone a casa Sanremo Arte ospiti artista pisticcese Angela Lapadula e Donata Imperio di Scanzano

Il Pisticci vuole restare in serie B. L’acquisto dello spagnolo Javier Burgos lo conferma

Sconfiggere il bullismo: quando il problema sono i chili di troppo e una fede diversa