Sabato, 03 Dicembre 2022

In data odierna - su delega della DDA di Potenza - i Carabinieri del Comando Provinciale di Matera hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Distrettuale di Potenza nei confronti di 19 indagati ritenuti gravemente indiziati di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti aggravata dall'elevato numero di partecipi (superiore a 10), dall'essere l'associazione armata e dall'utilizzo del metodo mafioso.

Dalle prime ore di questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Pisticci (MT) e Matera, su delega della DDA di Potenza, stanno dando esecuzione ad una Ordinanza di Custodia Cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Potenza su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia che ha coordinato le indagini, nei confronti di 19 persone ritenute, a vario titolo, gravemente indiziate di aver fatto parte di un’associazione dedita al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, hashish e marijuana, pluriaggravata per il numero dei partecipi superiore a 10, dall’essere armata e dall’utilizzo del metodo mafioso.

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Policoro e della Sezione di P.G. – Aliquota Carabinieri – presso la Procura della Repubblica di Matera, al termine di articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura materana, hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza applicativa della custodia cautelare emessa dal  G.I.P. del locale Tribunale, un 40enne, di origini straniere ma da anni residente in provincia di Matera, nei cui confronti sono stati ipotizzati i reati di violenza sessuale aggravata e continuata in danno della propria figlia minorenne e di una sua amica, anch’essa minorenne, a seguito di denuncia di un familiare della ragazza.

Nel pomeriggio di domenica scorsa, a Montescaglioso, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Matera e della Stazione di Montescaglioso hanno tratto in arresto un 55enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, e la convivente 39enne nella flagranza del reato di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continuano le indagini per capire come è perché sia crollato il muro e il tetto in via Papini a Bernalda e come mai fosse lì presente il 16enne che ha riportato serissime ferite. Il giovane infatti si trova in condizioni ancora molto gravi e la prognosi resta riservata, sebbene l’intervento effettuato questa notte dal personale del San Carlo di Potenza, abbia scongiurato almeno la perdita della mano fortemente compromessa dallo schiacciamento dovuto dalla caduta di tufi e calcinacci.

Ultimi Tweets

From IFTTT
Programma di intervento “Mi fido di te”: pubblicato il bando https://t.co/02Fgk4Gii6 https://t.co/pMhf1zyHIT
From IFTTT
AllenaMENTI: il Progetto di UPI Basilicata per il contrasto al disagio giovanile https://t.co/tdmW0qLHis https://t.co/nHguhJ7aeV
From IFTTT
L’Amministrazione Comunale annuncia il finanziamento di due importanti progetti https://t.co/YkIZjLSR4O https://t.co/U16dA1Uevh
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Programma di intervento “Mi fido di te”: pubblicato il bando

AllenaMENTI: il Progetto di UPI Basilicata per il contrasto al disagio giovanile

L’Amministrazione Comunale annuncia il finanziamento di due importanti progetti

Rapporto Svimez: via dalla Basilicata oltre 2000 giovani, la metà laureati

Giuseppe Ferrara nominato vice presidente del gruppo giovani di Confindustria Basilicata

Elezioni presidenza Provincia Matera: domani si vota dalle 8 alle 20. Marrese unico candidato

Problemi all’ufficio postale di Bernalda: il comitato Cittadiniattivi scrive al sindaco

Cip Basilicata: consegnate le benemerenze sportive

Elettra Marconia, bomba di mercato: preso il mediano Antonio Cordisco